Video Recensione del nuovo sparatutto basato sui romanzi di Dmitrij Gluchovskij



Metro Exodus è il capitolo conclusivo della celebre saga firmata dall’autore Dmitrij Gluchovskij. L’FPS di 4A Games aggiunge alla sua solida ricetta anche la componente esplorativa free roaming, lo stealth acquista più importanza, ma la narrativa single player resta comunque il punto di forza della produzione.

L’ultima avventura di Artyom e compagni prende la forma di un pellegrinaggio attraverso la Transiberiana, fino al cuore dell’enorme madre Russia, alla ricerca di una speranza che il fallout postatomico sembrava aver spazzato via. Il risultato finale è estremamente positivo, e nonostante qualche inciampo narrativo nella fase iniziale, si lascia divorare per le quasi venti ore che compongono la campagna. Il gioco non è completamente libero da difetti, e forse potrebbe non essere un’avventura adatta a tutti gli stomaci videoludici, ma possiamo garantirvi che quello a bordo dell’Aurora è un viaggio che non si dimentica facilmente.

Per saperne di più vi rimandiamo alla recensione di Metro Exodus ricordandovi che il gioco è da ora disponibile su PC (formato fisico e in digitale su Epic Games Store), PlayStation 4 e Xbox One.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *