Video Recensione del crossover tra gli eroi delle serie manga e anime più popolari



Jump Force si presenta sul mercato con l’ambizioso obiettivo di celebrare nel migliore dei modi il 50esimo anniversario di Weekly Shonen Jump, la rivista nipponica sulla quale hanno preso vita i manga più importanti dell’ultimo mezzo secolo.

Ne è nato un picchiaduro tridimensionale semplice e diretto, che basa la maggior parte del suo fascino su un fortissimo fanservice. Dopo aver provato la versione definitiva, dobbiamo ammettere però che il risultato non ci ha lasciato del tutto soddisfatti.

Jump Force è un picchiaduro che inciampa più volte su se stesso, nel tentativo di superare i suoi predecessori e di rincorrere altri noti esponenti del genere. Il richiamo alla natura ruolistica di Dragon Ball Xenoverse è lampante, ma viene esercitato in un’offerta contenutistica appena sufficiente; il tentativo di imbastire una Storia dai toni più cupi merita un plauso. Il gameplay, dal canto suo, porta in scena battaglie sì immediate e pirotecniche, ma anche talmente frenetiche da compromettere a tratti la completa leggibilità dell’azione. Jump Force è nel complesso un titolo consigliato agli appassionati delle serie Shonen Jump, a patto che siano disposti a chiudere un’occhio sui problemi evidenziati…



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *