un nuovo video presenta il sistema investigativo



Bigben e Frogwares sono liete di presentare un nuovo video che rivela il sistema investigativo dell’atteso The Sinking City .Il filmato permette ai giocatori di tuffarsi nel misterioso universo del gioco:

Charles Reed, il detective, sta pattugliando le strade di Oakmont investigando sulle cause degli avvenimenti sovrannaturali e della pazzia dilagante che stanno devastando la città. Nei suoi panni, i giocatori avranno completa libertà nell’investigazione, potendo fare affidamento sulle proprie abilità d’osservazione e sul fidato quadernetto. Dovranno esplorare scene del crimine, raccogliere informazioni, fare domande agli abitanti della città, il tutto senza suggerimenti o aiuti. Mentre alcune sfide saranno facilmente risolvibili, per altre il giocatore dovrà fare uso delle uniche abilità di Reed, tra cui la Retrocognition, che gli permette di rivivere scene passate.

Per avere successo nell’investigazione, i giocatori dovranno collezionare indizi, capire cosa questi indizi hanno in comune tra loro, e provare a confutare le proprie teorie usando uno degli strumenti essenziali del gioco, chiamato Palazzo Mentale. Il Palazzo permetterà ai giocatori di costruire le proprie ipotesi e trovare i potenziali colpevoli, ma non chiarirà mai al giocatore se esso si trova sulla strada giusta o meno. Bisognerà accettare le conseguenze delle proprie scelte.

Ambientato negli anni ’20 dello scorso secolo, The Sinking City è un gioco d’avventura e investigazione con un struttura open world ispirato alle opere del famoso scrittore americano H.P. Lovecraft. Il giocatore vestirà il ruolo di un investigatore privato appena arrivato nella città di Oakmont Massachusetts – una città che sta soffrendo per una serie di inondazioni senza precedenti di origini sovrannaturali. Il giocatore dovrà scoprire la fonte di ciò che ha preso possesso della città e della mente dei suoi abitanti. Tutte le risposte verranno date molto presto su PC, PlayStation 4 e Xbox One.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *