“un domani vivremo in enormi colonie nello spazio, e non su atri pianeti”



Jeff Bezos ha raccontato il futuro dell’umanità. Per il CEO e fondatore di Amazon non creeremo insediamenti negli altri pianeti, ma vivremo in colonie artificiali fluttuanti nello spazio.

Le colonie dell’umanità? Non sulla superficie di Marte o in altri pianeti. O almeno questa è l’opinione di Jeff Bezos, patron dell’Impero Amazon. Per il CEO dell’azienda non ci sono grossi motivi per viaggiare fino ad un altro pianeta e terraformarlo, almeno non nell’immediato. Molto più comodo avere enormi stazioni spaziali fluttuanti situate nei pressi della Terra. “Le colonie spaziali che costruiremo avranno molti vantaggi“, ha infatti raccontato a Space News. “A partire dal fatto che saranno vicine alla Terra“.

Per Jeff Bezos l’industria pesante e l’estrazione di materie prime abbandoneranno definitivamente la Terra, per spostarsi —queste sì— su altri pianeti o asteroidi. “La terra è la gemma del Sistema solare, perché dovremmo rovinarla in questo modo?“, si è chiesto sempre nel corso dell’intervista.

Il CEO di Amazon ha poi menzionato il cilindro di O’Neil, l’idea di simulare la gravità nello Spazio usando due cilindri con verso di rotazione complementari.

Bezos ha poi rivendicato l’importanza del suo lavoro con Blue Origin, la sua compagnia dedicata al settore spaziale: “Credo che sia la cosa più importante a cui io stia lavorando“.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *