Ubisoft illustra le differenze tra New York e Washington DC



Quali saranno le differenze principali tra l’esperienza di gioco offerta dalla Washington D.C. di The Division 2 e quanto vissuto nel dedalo di strade della New York del primo episodio? Ce lo spiega il direttore creativo di Massive Entertainment, Julian Gerighty, dalle pagine del PlayStation Blog americano.

Ripercorrendo le tappe fondamentali dello sviluppo del concept del primo titolo della serie sparatutto di Ubisoft, il dirigente di Massive ha infatti spiegato, non senza fare autocritica, che New York “offriva una struttura a griglia che non offriva molta varietà. Quando abbiamo iniziato a discutere del sequel, abbiamo davvero cominciato a pensare alla varietà da far sperimentare ai nostri giocatori camminando di strada in strada”.

Fondamentalmente abbiamo ottenuto la pianta urbana della città gratuitamente”, ha poi specificato Gerighty riferendosi alla planimetria di Washington D.C. e al fatto che in The Division 2 ci verrà offerta una rappresentazione fedele delle strade della capitale federale degli Stati Uniti, anche se “ricreare una città non è la sfida più grande. La vera sfida è quella di ricrearne una con una storia da raccontare in un mondo trasformato (dalla pandemia del Veleno Verde e dal collasso delle istituzioni narrato nel primo capitolo, ndr), è questa la cosa che rende il tutto davvero interessante”.

Diversamente dalla Manhattan battuta nel kolossal TPS del 2016, quindi, la Washington D.C. di questo sequel sarà sensibilmente più varia in termini di aree che faranno da sfondo alla lotta tra gli Agenti della Divisione e le bande di criminali che hanno preso il controllo della città: tra zone residenziali, commerciali, governative, naturali e di periferia, il ventaglio di zone esplorabili dall’utente sarà particolarmente ampio ed eterogeneo, come intuito da chi sta partecipando alla Beta Privata.

L’uscita di Tom Clancy’s The Division 2 è prevista per il 15 marzo su PC, PlayStation 4 e Xbox One.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *