Tumore al seno, parte la Campagna Nastro Rosa a Milano e Monza


Si apre mercoledì 25 settembre la Campagna Nastro Rosa promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – LILT Milano, che per diverse settimane porterà nella città meneghina e nei territori limitrofi una serie di appuntamenti all’obiettivo di sensibilizzare le donne su quanto prevenzione e diagnosi precoce del tumore alla mammella siano importanti. Si tratta infatti di una neoplasia diffusa ma allo stesso tempo con un’alta percentuale di guaribilità, che ha toccato l’87% nel 2018: per questo motivo, utilizzando lo slogan #jointhefight, LILT invita a sfruttare i tanti eventi organizzati in questo mese a Milano e Monza per informarsi maggiormente.

LILT, gli appuntamenti della Campagna Nastro Rosa

Dopo la cerimonia di apertura del 25 settembre a Palazzo Marino, con la presentazione della Campagna Nastro Rosa e il conferimento del premio ‘Lilt for women’ a Mara Maionchi per il proprio impegno sociale, il quartiere CityLife si sveglierà all’alba del 27 settembre con la Pigiama Walk&Run, una corsa organizzata con lo scopo di sottolineare l’importanza della prevenzione. Il giorno successivo, sabato 28 dicembre, il distretto della moda milanese si tingerà di rosa: le vie Montenapoleone, Verri, Sant’Andrea, Santo Spirito, Borgospesso, Bagutta e Gesù presenteranno una moquette colorata e installazioni raffiguranti il pink ribbon, il celebre fiocco rosa. Grazie alla collaborazione con il MonteNapoleone District, che va avanti da 9 anni, i brand che aderiscono alla campagna verseranno il 10% di quanto incassato nella giornata di shopping a LILT Milano. Nel corso del mese di ottobre, gli Spazi Prevenzione LILT di Milano, Cernusco sul Naviglio, Monza, Novate Milanese e Sesto San Giovanni organizzeranno visite gratuite. Su nastrorosa.legatumori.mi.it sarà possibile consultare il calendario completo delle iniziative.

Pink Project di Francesca Tilio: una parrucca rosa contro la malattia

Parallelamente a tutte le iniziative descritte, dal 25 settembre verrà inaugurata la mostra Pink Project in Montenapoleone di Francesca Tilio, una fotografa che fino al 2 ottobre ripercorrerà attraverso i suoi scatti il proprio percorso con il tumore, scoperta a 31 anni. In seguito alla chemioterapia e alla perdita di capelli “mi regalano una parrucca rosa, la indosso e mi piace. – spiega Tilio – Da quel momento inizio a fotografare e a sperimentare l’autoritratto. Le parrucche diventano il filo conduttore di tanti miei lavori e performance”. Dopo la guarigione, la parrucca rosa indossata dalla donna, oggi mamma di una bambina, è divenuta simbolo della sua guarigione. La fotografa la metterà a disposizione dei milanesi e non che vorranno indossarla per uno scatto simbolico per aderire alla campagna e per ricordare il coraggio di chi ha sfidato con fierezza la malattia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *