Title SEO: Matteo Salvini: le dichiarazioni sui migranti della Diciotti e sulla Tav Torino-Lione


“Non c’è alcun blocco della Tav, c’è solo una revisione del progetto con l’obiettivo di portare a termine” l’opera. Il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini ribadisce la sua posizione sull’alta velocità, dopo che ieri la Camera ha approvato la mozione di M5s e Lega, con cui il governo si impegna a “ridiscutere integralmente il progetto della linea Torino-Lione, nell’applicazione dell’accordo tra Italia e Francia”.

“Farò possibile affinché la Tav si faccia”

“Faccio e farò tutto il possibile – ha detto Salvini – affinché la Tav si faccia, il progetto può essere rivisto e si possono risparmiare dei soldi, ma il treno inquina meno e costa meno delle auto”. Al momento però i cantieri si fermano. “Erano già fermi – ha risposto Salvini – e spero ripartano il prima possibile”. Il leader leghista ha sempre espresso il suo gradimento a favore della Torino-Lione, nonostante il parere diverso del M5s, partner di governo, e dell’analisi costi-benefici che ha bocciato l’utilità economica dell’infrastruttura.

“Risarcimenti a migranti? Scherzo di carnevale”

Salvini è tornato anche sul caso Diciotti e sulla richiesta di risarcimento avanzata da 41 migranti rimasti bloccati sulla nave nell’agosto 2018, prima dello sbarco a Catania. “E’ uno scherzo di carnevale – ha commentato il premier -. Invece di dire grazie mi fanno causa, fanno causa al ministro dell’Interno”.






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *