svelata la roadmap dei contenuti in arrivo durante l’Anno 4



Ubisoft ha finalmente tolto i veli ad Operazione Burnt Horizon, il nuovo aggiornamento di Rainbow Six Siege che darà il via alla Stagione 1 dell’Anno 4 del fortunato sparatutto tattico in prima persona.

Burnt Horizon introdurrà due nuovi Operatori reclutati dal plotone di mobilità della SASR australiana, l’attaccante Gridlock e il difensore Mozzie, e la nuova mappa Outback, un omaggio alle stazioni di servizio solitarie situate lungo le autostrade australiane. I nuovi contenuti sono disponibili da oggi sui test server, mentre il debutto per il grande pubblico è previsto nelle prossime settimane.

Intanto, gli sviluppatori ci hanno anche fornito un assaggio dei contenuti previsti lungo tutto l’Anno 4 nelle stagioni 2, 3 e 4. A giudicare dalla roadmap pubblicata, Outback sarà l’unica nuova mappa dell’annata. In futuro, infatti, sono previste delle rielaborazioni di alcune mappe già esistenti, ovvero Kafe, Kanal e Theme Park. Gli operatori della seconda stagione arriveranno dagli Stati Uniti e dalla Danimarca, quelli della terza dal Messico e dal Perù, mentre i due della quarta e ultima saranno originari del Kenya e dell’India. Nel corso di tutto l’anno sono inoltre previsti eventi mid-season, gli immancabili bilanciamenti agli operatori e all’esperienza di gioco, nuove playlist e controlli stretti sul comportamento dei giocatori tossici. Tra le novità non sarà sicuramente presente la modalità battle royale, esclusa categoricamente dal team.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *