Scalebound per Nintendo Switch non è in sviluppo secondo un ex producer di Platinum Games



JP Kellams, ex producer di Platinum Games, si è espresso sui rumor che vorrebbero il ritorno di Scalebound su Switch. Secondo Kellams si tratta solamente di voci di corridoio prive di fondamento, a causa di una serie di problematiche che sembrano rendere impossibile l’arrivo del gioco sulla console ibrida di Nintendo.

Kellams lavora ora per Electronic Arts e si occupa del franchise Madden NFL, tuttavia ha lavorato per molti al progetto Scalebound ed è a conoscenza di dettagli che “non possono essere condivisi, in quanto protetti dagli accordi tra Microsoft e Platinum Games.” JP ha un ricordo molto chiaro degli anni passati a sviluppare Scalebound, il problema principale per l’arrivo su altre piattaforme sarebbe quello relativo ai diritti della proprietà intellettuale, apparentemente ancora in mano a Microsoft, seppur non ci siano certezze in merito. Altra problematica riguarda le differenze hardware tra Xbox e Switch ed in generale il concept del gioco, cucito addosso alla piattaforma della casa di Redmond.

Secondo JP Kellamssarebbe più sensato sviluppare un nuovo progetto che effettuare un porting“, tante sono le difficoltà tecniche ed economiche che questa soluzione comporterebbe. Infine, il produttore chiude affermando che “su Scalebound si sono diffuse tantissime voci… ma nessuno, a parte Microsoft e Platinum, sa davvero come siano andate le cose.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *