Salvini a Sky Tg24: “Non cambio faccia per salvare poltrona”. DIRETTA


“Sono una persona fortunata, privilegiata, che fa un lavoro stupendo. Non sono più ministro? Tanto ci torneremo, se gli italiani voteranno. Cambiare faccia per salvare la poltrona non riesco a farlo, come hanno fatto Renzi e Conte”. Lo ha detto Matteo Salvini, leader della Lega, in un’intervista a Sky Tg24 durante la quale sono stati affrontati molti dei temi toccati dal premier nell’intervista a New York.

“Conte ha riaperto i porti, contenti gli scafisti”

Parlando dei migranti, dopo il vertice a Malta, Salvini ha detto: “Conte ha riaperto i porti, gli sbarchi sono di nuovo in aumento dopo due anni. A me è costato minacce, denunce, insulti. Io ho dimezzato il numero dei morti nel Mediterraneo. Loro riaprono e gli unici contenti sono gli scafisti e chi fa immigrazione clandestina. Stanno partendo più migranti, stanno sbarcando di più e ahimè stanno morendo di più. Conte ha riaperto i porti sulla base di promesse dell’Europa che forse nei prossimi mesi il 10% che arrivano lasceranno l’Italia, che verranno distribuiti su base volontaria. Più che un accordo – aggiunge riferendosi all’intesa di Malta – mi sembra una sola, una fregatura”.

“L’Italia ha bisogno di meno tasse”

“Non so se è più preoccupante o ridicolo che un premier pensi a una tassa sulle merendine e sui voli low cost, sugli agricoltori e i pescatori che inquinano. Ho sentito anche di tassa su chi preleva dal conto corrente in banca. E’ l’esatto contrario: l’Italia ha bisogno di meno tasse”, è la posizione di Salvini sull‘ipotesi di nuove tasse su merendine e voli low cost, proposta dal ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti.

“Mai un rublo fuori posto, in Russia per alleanza con Putin”

Salvini ha definito il caso dei presunti finanziamenti russi alla Lega, “Vicenda surreale, non c’è nulla da chiarire, tra l’altro c’è un’inchiesta in corso. Non c’è un rublo, un euro, una merendina fuori posto. Il presidente del Consiglio ha interrogazioni del Pd che lo riguardano sulle quali non ha mai risposto. Sono andato in Russia per allacciare buoni rapporti, preferisco avere la Russia come alleato dell’Europa. Ritengo Putin come Trump due grandi alleati di governo. Sono andato lì per questo e l’ho fatto gratis”.






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *