Riforma Giustizia, Salvini: “Buona volontà di Bonafede ma è acqua”


È ancora bagarre tra Lega e Movimento cinque stelle sulla Riforma della Giustizia. A criticare la bozza che sarà presentata in Consiglio dei ministri è stato il vicepremier Matteo Salvini: il ministro Alfonso Bonafede “ci mette pure la buona volontà” ma la sua “cosiddetta Riforma della Giustizia è acqua”, ha detto il ministro dell’Interno durante una diretta su Facebook. Poco prima, Luigi Di Maio si era augurato di ricevere “qualche sì” proprio dagli alleati di governo.

Salvini: “Serve riforma vera”

Durante il suo intervento sui social network, Salvini ha parlato della necessità di una riforma “vera, imponente, storica e decisiva”. Questo testo, ha poi aggiunto il vicepremier, “non è quello che gli italiani si aspettano”. Salvini ha dunque bocciato su tutti i fronti la bozza di riforma: “Una riforma che non c’è. Noi abbiamo una Riforma della Giustizia già pronta – ha aggiunto il ministro – efficace ed incisiva, che separa le carriere, dimezza i tempi dei processi, premia chi merita e punisce chi sbaglia”.

Di Maio: “Sento troppi no”

Intanto, anche l’altro vicepremier, Luigi Di Maio, si è espresso sullo scontro tra Lega e M5s in tema di Riforma della Giustizia: “Sto sentendo troppi no dalla Lega, mi auguro che arrivi qualche sì”, ha detto il ministro del Lavoro, a margine dell’evento per i navigator. “E’ sicuramente una proposta che si deve approvare in Consiglio dei ministri e non vedo perché la Lega si debba opporre. Sono anni che si dice che si devono ridurre i tempi dei processi. Ci siamo, approviamola”, ha detto il leader pentastellato.






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *