Regionali Umbria, Vincenzo Bianconi candidato per il patto Pd-M5S


Il Pd e il M5S, dopo giorni di trattative, hanno trovato un accordo sull’Umbria. Il candidato del patto civico per le Regionali è Vincenzo Bianconi. Il suo nome era circolato già nei giorni scorsi ed è diventato ufficiale dopo il passo indietro di Francesca Di Maolo. “Mi candido alla presidenza della Regione Umbria”, ha detto l’aspirante governatore – già presidente di Federalberghi Umbria – accogliendo l’invito a scendere in campo. “Sono Vincenzo Bianconi imprenditore umbro di Norcia, come tanti sono innamorato della mia terra. È ora di ricostruire il futuro dell’Umbria perché è una regione straordinaria e civile che ha bisogno di fortissimi cambiamenti”, ha aggiunto. Soddisfatti dell’accordo Pd e M5S. “Una bella e forte candidatura”, ha detto Zingaretti. “Altro passo verso la creazione di un campo riformista”, ha aggiunto Franceschini. “Persona super competente”, ha dichiarato Di Maio.

Bianconi: “Ho deciso di accogliere l’invito a candidarmi”

Bianconi ha spiegato: “Ogni giorno con la schiena dritta, con determinazione e passione, cerco di migliorare le cose che mi circondano. Non mi sono mai tirato indietro dinnanzi alle sfide che la vita mi ha posto. Ed è per questo che ho deciso di accogliere l’invito a candidarmi a presidente della Regione Umbria, invito che tante forze civiche, associative e politiche mi hanno rivolto”. Ha aggiunto di essersi battuto per la sua terra “da cittadino e da imprenditore” e che ora vuole dare il suo “contributo in modo diverso, in una coalizione civica, sociale e politica. Possiamo finalmente reagire con nuove idee e forti investimenti”. “Vi chiedo una mano, perché insieme possiamo farcela”, ha concluso.

Zingaretti: “Una bella e forte candidatura”

“Una bella e forte candidatura”, ha commentato il leader del Pd Nicola Zingaretti. “Grazie a Vincenzo Bianconi per la sua scelta. Sarà il candidato dell’Umbria, una terra meravigliosa. L’Umbria che non si arrende e che combatte per il suo futuro”, ha aggiunto. Soddisfatto per l’accordo tra Partito democratico e M5S anche Dario Franceschini: “È un altro passo verso la creazione di un campo riformista in grado di battere la destra e cambiare l’Italia”, ha scritto su Twitter il ministro della cultura e capo della delegazione Pd al governo.

Di Maio: “Persona super competente”

Complimenti a Bianconi sono arrivati anche da Luigi Di Maio. È “una persona super competente, che non si arrende mai, che conosce e ama l’Umbria. L’Umbria può ripartire da Vincenzo”, ha scritto su Facebook il leader del M5S. E ha aggiunto: “Noi ci siamo e lo sosterremo con lealtà in campagna elettorale e poi in Giunta e consiglio regionale sui punti del programma. Quella che inizia oggi è una nuova sfida, una nuova avventura. Il nostro obbiettivo è quello di fare gli interessi dei cittadini”. Il post di Di Maio si chiude con un “grazie alla sindaca di Assisi Stefania Proietti che con grande responsabilità ha consentito di arrivare a questa soluzione”.

Chi è Vincenzo Bianconi

Di Maio ha anche tracciato un ritratto di Bianconi: “47 anni, presidente umbro di Federalberghi e soprattutto imprenditore nel settore della ricezione turistica di Norcia. Ha vinto premi internazionali straordinari arrivando là dove pochi riescono a livello mondiale. Vincenzo è un marito ed è papà di due figli, è laureato in Economia del Turismo all’Università degli Studi di Perugia. Tra le cariche che ricopre attualmente c’è quella di Vicepresidente del Distretto Biologico di Norcia, quella di Presidente Associazione I Love Norcia e quella di Presidente Delegazione Italiana Relais & Chateaux”. “Vincenzo – ha aggiunto Di Maio – è un simbolo dell’Umbria intera, di una comunità che è stata tragicamente e ripetutamente ferita dai terremoti del 2016, ma che non si è lasciata prendere dallo sconforto e si è rimboccata subito le maniche. Una persona che non ha mai chinato la testa di fronte alle difficoltà e che si è messa sempre a disposizione della sua gente”. Secondo il capo politico del Movimento 5 Stelle, Bianconi è “la persona giusta per ricucire quel rapporto di fiducia tra istituzioni e cittadini che in Umbria, dopo lo scandalo sulla sanità, oramai sembra perso. Vincenzo metterà al centro l’ambiente e lo sviluppo sostenibile”.






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *