Regionali, Amendola a Sky TG24: “Dopo Umbria decideremo caso per caso”


Quanto avvenuto per le Regionali in Umbria, con il patto tra Pd e M5s per sostenere insieme un candidato civico Vincenzo Bianconi (CHI È) è “un esperimento che noi sosteniamo con molta forza, ma, come ha detto anche il segretario del partito, noi ragioniamo caso per caso”. Lo ha detto l’esponente dem e ministro degli Affari Europei Vincenzo Amendola (CHI È), ospite di Sky Tg24. Amendola si è soffermato anche sulla questione migranti e sull’ipotesi di accordo su un meccanismo di redistribuzione automatica di cui si discuterà a Malta in un vertice europeo con i ministri dell’Interno di Italia, Francia, Germania, Malta e Finlandia: “Il negoziato e il meccanismo devono essere superati da un sistema tra i paesi che si sono impegnati e si impegneranno a La Valletta e altri che entreranno in questo sistema di solidarietà”, ha affermato il ministro.

“Intesa con M5s in Umbria un caso che viene dall’esperienza in regione”

Sulle ipotesi di altri accordi per le Regionali tra Pd e M5s, Amendola ha detto che “il caso dell’Umbria, con la scelta di un candidato civico, è un caso che viene dall’esperienza che in questi mesi si è vissuta nella regione”. Il ministro ha affermato: “Noi scegliamo insieme alle altre forze civiche un candidato che non viene da una tradizione di partito. Bianconi è espressione dell’imprenditorialità regionale e attorno a sé sta costruendo una coalizione per dare forza alla regione”, ma, ha sottolineato, “noi ragioniamo caso per caso”.

Migranti, “cambiare meccanismo di ridistribuzione”

Sul vertice a Malta sui migranti, il ministro degli Affari europei ha evidenziato (VIDEO) che “oggi si discuterà per la prima volta tra i due Paesi più esposti sulla rotta centrale, insieme a Francia e Germania – e questa è una grande novità – e alla Commissione e alla Presidenza di turno, dei meccanismi di redistribuzione automatica in caso di questi sbarchi per evitare che ogni volta succede, come è successo purtroppo negli ultimi mesi, che allo sbarco seguisse un negoziato”.






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *