Rainbow Six Siege non riceverà una modalità Battle Royale, conferma Ubisoft



La presentazione ufficiale di Operation Burnt Horizon offre al direttore creativo di Rainbow Six Siege, Xavier Marquis, l’opportunità per smentire categoricamente le indiscrezioni legate allo sviluppo di una qualsivoglia modalità Battle Royale nella dimensione sparatutto del titolo di Ubisoft Montreal.

“No, non mi interessa per niente introdurre una modalità battle royale”, è stata infatti l’inequivocabile risposta data da Marquis ai colleghi di DualShockers, specificando subito dopo che “il genere sta andando davvero bene ma non è adatto a Siege. L’equazione di gioco di Siege trae spunto dalla realtà, come le operazioni CQB (acronimo inglese che indica il combattimento ravvicinato in un contesto di guerriglia urbana, ndr) dove un gruppo addestrato a difendere un luogo specifico deve fronteggiare un altro gruppo intenzionato a fare irruzione”.

Stando all’autore di Ubisoft Montreal, quindi, “è questa la vera dimensione di Siege e penso che il genere dei battle royale sia troppo dispersivo se posto in questo contesto, non sono affatto sicuro che sia un vantaggio per il nostro gioco. Certo, in futuro proveremo cose diverse ma il battle royale no”.

Per tutti i dettagli sui contenuti della Stagione 1 dell’Anno 4 di Rainbow Six Siege vi rimandiamo alla lettura di questo articolo dedicato ad Operation Burnt Horizon e ai due Operatori Gridlock e Mozzie.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *