Pontida, la bambina portata sul palco da Salvini non è di Bibbiano


La bambina salita sul palco di Pontida insieme alla madre e citata dal leader della Lega Matteo Salvini alla fine del suo discorso, non è coinvolta nell’inchiesta sui presunti affidi illeciti a Bibbiano e nella Val d’Enza reggiana.  A dirlo è l’agenzia Ansa che lo avrebbe appreso da fonti giudiziarie. Continua così a far discutere la manifestazione della Lega (LE FOTO – IL DISCORSO DI SALVINI). 

Borgonzoni: “Figlia di genitori di un’associazione”

Sul caso è intervenuta anche la senatrice della Lega Lucia Borgonzoni, ospite di La7: “La bambina – ha detto – è figlia di genitori di un’associazione che ci ha chiesto di salire sul palco e portare la loro testimonianza. E il nostro palco sarà sempre aperto alla gente e ai cittadini”. 

Salvini: “Verranno fuori altre Bibbiano”

Per Salvini la bambina è un simbolo: “Non una ma cinquanta bambini”, ha detto rispondendo alle polemiche: “Se qualcuno ruba i bambini ai genitori” per un ritorno economico “è lui il delinquente”. Di storie come Bibbiano “ne verranno fuori altre – aggiunge – non solo in Emilia”. Il chiarimento sulla bambina sul palco a Pontida era stato anticipato su Facebook dalla blogger Selvaggia Lucarelli






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *