poliziotto interrompe la caccia di un fan, e lui lo aggredisce!



Un quarantenne di Matsuyama deve aver preso troppo sul serio il motto “Acchiappali tutti!” di Pokemon GO. Fermato da un poliziotto per un normale controllo mentre era a caccia di Pokemon per le strade della città giapponese, l’uomo ha infatti aggredito l’agente accusandolo di avergli fatto perdere un mostriciattolo!

La notizia di questo sorprendente arresto, ripresa dalla redazione di Yahoo! Japan, ha fatto subito il giro del mondo e scatenato la reazione ilare degli appassionati del gioco Niantic.

In base alla ricostruzione offertaci dai giornalisti nipponici sulla scorta delle informazioni fortnite da chi ha assistito la scena, l’aspirante Allenatore di Pokemon GO ha attirato le attenzioni del pubblico ufficiale a causa dell’insolito atteggiamento tenuto dall’uomo nei pressi di uno degli alberghi più importanti della città.

Incurante dei ripetuti richiami dell’agente, il quarantenne è stato avvicinato dal poliziotto e, così facendo, ha dovuto necessariamente concludere la ricerca del Pokemon selvatico segnalatogli dall’app: da qui l’alterco con il pubblico ufficiale e il suo inevitabile arresto.

Oltre allo sfortunato (e un po’ manesco) uomo fermato dalla polizia locale, in zona c’erano anche altri 12-15 appassionati di Pokemon GO che, intenti a catturare il medesimo mostriciattolo raro, hanno spinto i gestori dell’albergo a rivolgersi alle autorità per i ripetuti tentativi di violazione di proprietà e gli schiamazzi della folla venutasi a formare all’ingresso dell’hotel e nel giardino interno riservato agli ospiti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *