per l’October Update adozione ancora a rilento



Pesano i problemi sull’adozione dell’October Update, che sulla scia di quanto evidenziato lo scorso mese da AdDuplex, continua a registrare installazioni ad un ritmo inferiore rispetto agli altri update. Il tutto a pochi mesi dal lancio dell’April 2019 Update.

La piattaforma pubblicitaria ha infatti rilasciato i dati sull’adozione dei vari aggiornamenti nell’ecosistema Windows 10 e, come si può vedere dal grafico presente in calce, l’October Update resta al 21,2%, dietro l’April 2018 Update che detiene una percentuale del 71,6%.

Nell’ultimo mese però sono comunque stati registrati degli importanti cambiamenti. Proprio l’April 2018 Update infatti è passato dall’80,2 al 71,6 percento, ma nonostante ciò resta ancora oggi l’aggiornamento dominante in termini di quota di utilizzo. Scende anche la quota del Fall Creators Update, che è passata al 3,7%, mentre il Creators Update e versioni precedenti sono ferme al 3,2%. Compare nel grafico anche il 19H1 Update, ovvero l’April Update che verrà rilasciato tra un paio di mesi e che è installato sullo 0,2% dei sistemi basati su Windows 10, una quota esigua rappresentata dagli Insider che stanno testando l’aggiornamento.

L’adozione a rilento dell’October Update probabilmente era stata messa in preventivo anche dalla stessa Microsoft. L’aggiornamento infatti ha lamentato non pochi problemi, alcuni anche piuttosto gravi, che hanno rallentato le installazione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *