Pd, Pisapia esclude alleanza con M5s: “Sarebbe tradimento”


L’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, capolista del Pd-Siamo europei nel Nord Ovest, esclude un’alleanza con il M5s. Nel caso in cui cadesse il governo, “la mia opinione – spiega Pisapia – è che in questa legislatura non siano possibili nuove alleanze. In questa fase escludo in maniera netta un’alleanza Pd-M5s. Sarebbe un tradimento dell’elettorato. In caso di nuove elezioni si vedrà. E’ difficile fare previsioni perché sono troppe le variabili in gioco”.

Elezioni europee test importante

Per Pisapia le elezioni europee (qui la lista dei candidati pd) “sono un test importante, diciamo che è la radiografia di un governo che nessuno ha votato e che è nato da un accordo post-elettorale”. Nella maggioranza gialloverde “ho l’impressione che a un certo punto sarà una gara tra Di Maio e Salvini per scappare dalle responsabilità di aggiustare i conti, dopo l’ultima finanziaria sprecona”.

Esclusa un’Unione bis

Nello schieramento del Pd “ci tiene insieme il buon senso, la competenza e la serietà”, aggiunge Pisapia, che non teme una riedizione dell’Unione: “Abbiamo la ferrea volontà di costruire un’unica e grande alleanza democratica, progressista, europeista. Non un’unione di tanti, troppi, segretari di micropartiti, ma un’unica lista che condivide l’obiettivo elettorale e di visione e che è, e sarà, capace di aperture oltre i perimetri dei partiti tradizionali”.






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *