nuovi motori e maggiore autonomia per Model S e X


La Tesla Model S

La Tesla Model S stata la prima Tesla giunta sul mercato prodotta a partire dal 2012

L’arrivo della Model 3 sui mercati ha segnato per Tesla un importante successo dopo una serie di incertezze e rinvii nella produzione e nella commercializzazione dell’automobile pi accessibile della gamma dell’azienda californiana. Elon Musk, per, non sembra volersi fermare qui, e tra le recenti novit rientra l’aggiornamento tecnico previsto per le conosciute Model S e Model X. Il SUV e la Berlina potranno d’ora in poi contare su una nuova generazione di propulsori elettrici, costruiti sfruttando la tecnologia a magneti permanenti. Quest’innovazione, il cui debutto avvenuto per l’appunto sulla Model 3, consente ai due veicoli un’autonomia superiore del 10% rispetto al passato, grazie alla maggiore efficienza garantita dagli innovativi motori. Gli allestimenti Long Range, continueranno a sfruttare la batteria da 100 kWh di capacit, che offrir cos, con una sola carica, circa 523 km di autonomia per la Model X e ben 595 km per la Model S.

La Tesla Model X

La Tesla Model X il primo suv della casa americana prodotta dal 2015

Le versioni “base” Standard Range potranno invece percorrere rispettivamente 402 e 459 km: un’autonomia tutto sommato ottima per un veicolo elettrico che conferma quanto Tesla sia all’avanguardia per questo tipo di soluzioni. L’introduzione nella gamma di questi nuovi propulsori, inoltre, comporter anche un miglioramento in termini di prestazioni, dato che i motori sincroni generano pi potenza e coppia. In aggiunta a ci, gli automobilisti che vorranno sostituire le vecchie Model S e X con i modelli aggiornati, potranno richiedere gratuitamente la modalit Ludicrous: optional normalmente offerto a circa 18 mila € e che permette di ottenere il massimo delle prestazioni disponibili. Un ulteriore aggiunta, infine, consentir anche a S e X di poter d’ora in poi essere ricaricate attraverso le colonnine Supercharger V3 da 200kW, in grado di dimezzare i tempi di ricarica, proprio come accade per la recente Model 3. Arricchita anche la dotazione di serie, che prevede ora l’assetto pneumatico adattivo che permetter di viaggiare in un ambiente ancora pi confortevole e silenzioso.


 Tommaso Marcoli 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *