nuove indiscrezioni sullo sviluppo della console



A dispetto della smentita ufficiale del presidente di Nintendo Shuntaro Furukawa, le voci di corridoio collegate allo sviluppo di Nintendo Switch Mini si fanno sempre più insistenti tra gli addetti al settore, i giornalisti d’area e gli analisti videoludici più accreditati.

In queste ultime ore, alle già rumorose indiscrezioni rimbalzate online tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019 si sono aggiunte anche le considerazioni della redazione di Sankei News, una delle principali testate giornalistiche giapponesi specializzate in tecnologia e analisi di mercato gravitanti attorno alla galassia videoludica.

In base alle informazioni raccolte dai giornalisti di Sankei, la smentita dello sviluppo di Nintendo Switch Mini da parte delle alte sfere della casa di Kyoto dovrebbe essere considerata come una mera strategia comunicativa volta a non togliere “appetibilità commerciale” all’attuale versione di Switch e, soprattutto, a Nintendo 3DS.

In sede di presentazione degli ultimi risultati finanziari, fa notare la redazione di Sankei News, Furukawa e i vertici della Grande N hanno infatti sottolineato la necessità di proseguire il supporto a 3DS “finché ci sarà la domanda”, una precisazione che, unita al calo delle vendite e all’oggettiva obsolescenza della piattaforma, potrebbe suggerire il futuro ingresso di Switch Mini come sostituo ideale del 3DS nel medesimo segmento di mercato portatile.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *