“non c’è modo che gli Stati Uniti possano schiacciarci”



Ren Zhengfei, CEO di Huawei, ha recentemente concesso un’interessante intervista alla BBC, dove ha parlato nel dettaglio dei recenti problemi avuti con gli Stati Uniti d’America. “Non c’è modo che gli Stati Uniti possano schiacciarci“, ha insisto l’amministratore delegato del colosso cinese.

In particolare, stando anche a quanto riportato dai colleghi di Gizmodo e dalla BBC, Ren ha anche ovviamente negato le voci che volevano Huawei garantire alla Cina un accesso tramite backdoor alle reti 5G dei vari Paesi. “Il governo cinese ha già detto chiaramente che non installerà alcuna backdoor. […] E neanche noi installeremo le backdoor“. Il CEO di Huawei è stato molto chiaro in merito, dichiarando che avrebbe chiuso l’azienda piuttosto che spiare le persone.

Nel caso non lo sapeste, vi ricordiamo che qualche settimana fa Meng Wanzhou, figlia di Ren e CFO di Huawei, è stata arrestata in Canada con l’accusa di aver violato le sanzioni statunitensi contro l’Iran. Ebbene, Ren non è entrato molto nei dettagli, ma ha definito le accuse degli Stati Uniti come legate a motivi politici. “Gli Stati Uniti amano sanzionare gli altri, ogni volta che ci sarà un problema useranno questi metodi combattivi“, ha dichiarato il CEO di Huawei.

Il mondo non può lasciarci perché siamo più avanzati. […] Anche se convincono più Paesi a non usarci temporaneamente, possiamo sempre ridimensionare un po’ le cose“, ha concluso Ren.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *