News sul Governo, oggi il Vertice su trattative Ue


Al via a Palazzo Chigi il vertice di governo per stabilire quale linea mantenere nella trattativa sulla procedura d’infrazione evocata dall’Ue e per condividere la lettera da inviare a Bruxelles. Al tavolo con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ci sono i vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini e il ministro dell’Economia Giovanni Tria. Il titolare del Mef, in un’intervista al Financial Times, ha detto che il ricorso al reddito di cittadinanza e a quota 100 sarà inferiore alle aspettative e potrebbe, l’anno prossimo, portare a risparmi di spesa tra i 3 e 4 miliardi.

Tria: “D’accordo sulla flat tax”

Tria, nell’intervista pubblicata sul quotidiano, ha aggiunto che nonostante questo possibile risparmio saranno comunque necessarie altre misure per ridurre il deficit. Il ministro si è poi detto d’accordo con la flat tax e l’idea di “ridurre la pressione fiscale sulla classe media e sui redditi medi”. Ma dovrà essere fatto in modo graduale e progressivo, come sa anche Matteo Salvini, “compatibilmente con i nostri obiettivi di finanza pubblica” e compensata da tagli di spesa, altrimenti scatteranno gli aumenti dell’Iva.

Tria: “Non abbiamo bisogno dei minibot”

Tria poi, interpellato sui minibot, ha ribadito: “Sono un ministro e tutto quello che posso dire è che non abbiamo bisogno di questo strumento. Quello che posso dire è che nessuno nel governo vuole uscire dall’Eurosistema. Questo è sicuro”. I debiti della pubblica amministrazione – assicura – possono essere ripagati “normalmente, usando la nostra moneta, l’euro. Non abbiamo bisogno di altri strumenti valutari”.






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *