Matteo Salvini a Sky Tg24: “Tra Italia e Francia problema politico”


“Tra il popolo francese e quello italiano non c’è alcun problema, se qualche discussione c’è è a livello politico”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, durante L’Intervista di Maria Latella su Sky Tg24. Sull’incontro tra Di Maio e i Gilet Gialli, Salvini ha detto di non voler dare giudizi: “Io sono a favore delle manifestazioni a patto che siano pacifiche. Poi che in Francia Macron sia stato eletto promettendo tanto e dopo mesi di presidenza ha combinato poco questo non lo decidono gli italiani ma i francesi”. Sulla tenuta dell’esecutivo, Salvini ha ribadito: “Noi abbiamo firmato un impegno con gli italiani, prima ancora di giurare, e questo impegno dura 5 anni. Noi siamo qui da 8 mesi, c’è ancora tanto da fare”.

“La Tav serve”

“Secondo me il Tav serve”, ha detto poi Salvini: “Come serve la tap, la Brescia-Vicenza, il metano in Sardegna, il raddoppio del Brennero, nuove infrastrutture in Sicilia e Calabria”. Il ministro dell’Interno è tornano così a ribadire la sua posizione sull’Alta velocità: “Il mio obiettivo – ha aggiunto – è sbloccare tutti i cantieri che in alcuni casi sono fermi da 20 anni”.

Signorini? “Non è una questione ad personam”

A proposito del mandato di Federico Signorini in Bankitalia, Salvini ha spiegato che “chi da tanti anni doveva vigilare e non ha vigilato, deve trarre le conseguenze da questa mancata vigilanza”. Per il vicepremier “non è una questione ad personam: se qualcuno è pagato a vigilare sulle banche e non lo fa, farà qualcosa altro nella vita, mi pare cosi chiaro”.






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *