M5S, dimissioni Di Maio: chiedo voto sulla piattaforma Rousseau sul mio ruolo


“Chiedo di mettere al voto degli iscritti su Rousseau il mio ruolo di capo politico, perché è giusto che siate voi ad esprimervi. Gli unici a cui devo rendere conto del mio operato”. Così Luigi Di Maio, leader del M5s, sul Blog delle Stelle annuncia l’intenzione di una consultazione tra gli iscritti sulla piattaforma del Movimento dopo l’esito negativo delle elezioni europee e amministrative del 26 maggio. “Non sono mai scappato dai miei doveri e se c’è qualcosa da cambiare nel MoVimento lo faremo”, scrive il vicepremier. “La vita, per ognuno di noi, è fatta di diritti e doveri. Non scappa nessuno. Non mi sono mai sottratto ad alcuna responsabilità, in questi anni ci ho sempre messo la faccia. A differenza di alcuni, ma assieme a tanti anche di voi, sono sei anni che non mi fermo e credo di aver onorato sempre i miei doveri, rendendone sempre conto a tutti gli iscritti e gli attivisti del MoVimento”, termina il ministro del Lavoro.

Paragone: consegnerò le mie dimissioni a Di Maio e lui deciderà

Intanto all’interno del M5s continuano le polemiche interne sulla leadership di Di Maio. Il senatore Gianluigi Paragone, in un’intervista ad Agorà, ha annunciato: “Consegnerò le dimissioni da parlamentare, sarà Di Maio a decidere che cosa farne. E se mi dice di restare resto, proprio perché c’è ancora un rapporto di fiducia”.






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *