lo smartphone si controlla con la sola imposizione delle mani


L’innovazione in campo smartphone sta finalmente tornando e il 2019 sembra aver portato una ventata d’aria fresca. Tuttavia i prodotti più interessanti, ovvero gli smartphone pieghevoli, rimarranno confinati alla fascia enthusiast per ancora molto tempo. Insomma, un futuro che non si può ancora toccare. Ma allora quali saranno le reali novità su cui il mercato di massa potrà mettere le mani nel 2019?
Ebbene, il foro per la fotocamera sembra essere sicuramente il prossimo trend (come è stato il notch lo scorso anno), ma c’è anche qualcuno che vuole sperimentare qualcosa di differente. Infatti, LG ha presentato un dispositivo atipico durante l’edizione 2019 del Mobile World Congress di Barcellona: G8s ThinQ, uno smartphone in grado di sbloccarsi con le vene e di essere controllato con la sola imposizione delle mani. Una scelta piuttosto interessante, ma anche rischiosa per un’azienda che lo scorso anno ha perso 700 milioni di dollari con la sua divisione mobile.

Caratteristiche tecniche, prezzo e uscita

La società sudcoreana ha realizzato due smartphone: LG G8 ThinQ e LG G8s ThinQ. In Italia arriverà solamente il secondo dispositivo, che in realtà dispone di specifiche leggermente diverse, come la risoluzione dello schermo, Full HD+ contro la QHD+ utilizzata sulla variante standard. Fatta questa dovuta premessa, andiamo a vedere due delle caratteristiche peculiari comuni a entrambi i dispositivi, ovvero Air Motion e Hand ID. La prima funzionalità permette di controllare il dispositivo attraverso il riconoscimento dei movimenti della mano, una sorta di “gesture aeree“. Si può rispondere alle chiamate senza toccare lo schermo, ad esempio.
Hand ID sfrutta invece le vene delle mani per sbloccare lo smartphone. Ognuno di noi ha delle caratteristiche uniche in tal senso, come la forma o lo spessore delle vene. L’utente non deve far altro che posizionarle davanti alla fotocamera frontale e il dispositivo si sbloccherà.

Tutto questo è possibile mediante la Z Camera con sensore ToF presente nella parte anteriore, che consente anche il riconoscimento facciale 3D. Un’altra novità interessante è la tecnologia Crystal Sound OLED, che utilizza lo schermo come altoparlante, una soluzione già vista su alcuni televisori ma che approda per la prima volta nel mondo smartphone.

A livello di caratteristiche tecniche, LG G8s ThinQ monta uno schermo OLED da 6,2 pollici con risoluzione Full HD+ (2248 x 1080 pixel), notch stile iPhone X e aspect ratio 18,7:9, che dovrebbe garantire una qualità visiva superiore rispetto alle precedenti iterazioni di questa gamma. Sotto la scocca fa capolino un processore octa-core Qualcomm Snapdragon 855 operante alla frequenza massima di 2,84 GHz (2 x 2,84 GHz + 2 x 2,42 GHz + 4 x 1,8 GHz), affiancato da una GPU Adreno 640, 6GB di RAM e 64/128GB di memoria interna (espandibile tramite microSD fino a 2TB). Una configurazione da vero top di gamma, che fa capire come LG voglia puntare molto anche sulle prestazioni, oltre che sulle succitate caratteristiche peculiari. Troviamo poi una batteria da 3550 mAh, mentre il sistema operativo è Android 9 Pie.

Le dimensioni dello smartphone sono pari a 151,9 x 71,8 x 8,4 mm, per un peso di 167 grammi. Parlando del comparto fotografico, troviamo una tripla fotocamera posteriore da 13MP (Super Grandangolo, f/2.4) + 12MP (Standard, f/1.8) + 12MP (Tele, zoom ottico 2x, f/2.6), mentre davanti fa capolino una fotocamera da 8MP (f/1.9), affiancata da una Z Camera con sensore ToF (Time of flight). Quest’ultima permette anche di applicare ben 256 livelli di sfocatura diversi allo sfondo della modalità ritratto. Interessante anche il fatto che l’effetto bokeh sia ora utilizzabile anche nei video.

Non mancano ovviamente tutte le connettività richieste dal mercato odierno degli smartphone, dal 4G LTE al Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac passando per il Bluetooth 5.0, per il jack audio da 3,5mm, per l’NFC e per la porta USB Type-C. Presenti anche Quad DAC e sensore di impronte digitali posto sul retro. LG G8s ThinQ arriverà in Italia prima dell’estate, probabilmente nel mese di giugno. Tuttavia, non abbiamo ulteriori dettagli in merito al prezzo, anche se i rumor parlano di circa 800 euro.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *