Le liste delle elezioni europee 2019



Mara Carfagna non è tra i candidati di Forza Italia per le prossime elezioni europee del 26 maggio. Nelle ultime ore, la disponibilità della vicepresidente a candidarsi aveva scatenato forti polemiche all’interno del partito. “Un blitz per rottamare il Cavaliere”- lo avevano definito fonti vicine a Berlusconi- “Un golpe contro il partito”…

Mara Carfagna non è candidata

Ma – a poche ore dalla scadenza per la presentazione delle liste- la notizia ufficiale: nella circoscrizione sud Mara Carfagna non è in lista, dietro il capolista Silvio Berlusconi c’è Barbara Matera. Oltre all’eurodeputata, confermata altri due parlamentari uscenti: Fulvio Martusciello e Aldo Patriciello. Anche il leader dell’Udc, Lorenzo Cesa, tenta il secondo mandato consecutivo a Bruxelles, mentre Alessandra Mussolini, europarlamentare uscente del Ppe, si ripresenta avendo ricucito i rapporti con Berlusconi.

La Lega molla Borghezio

Liste pronte in casa Lega. Privilegiati assessori, sindaci, amministratori locali…”gente normale” – sottolinea Matteo Salvini- “abituata a lavorare sui territori”. Il Carroccio ripropone il leader capolista in tutte le circoscrizioni, grande escluso Marco Borghezio, che per la prima volta dopo 18 anni non compare tra i candidati. Confermati alcuni eurodeputati uscenti: Mara Bizzotto, Angelo Ciocca,  Oscar Lancini e l’ex M5s Marco Zanni, nominato recentemente responsabile Esteri del partito. Tante donne nelle liste, tra le ‘new entry’ anche l’ex Forza Italia Silvia Sardone, campionessa di preferenze alle Regionali lombarde. Nella circoscrizione sud la Lega candida Vincenzo Sofo, fondatore del think tank ultra-sovranista “Il Talebano”, oltre che fidanzato di Marion Le Pen.

Liste rosa per i 5 stelle

Liste in rosa per i 5 stelle, che presentano 5 donne capolista, tutte passate al vaglio della piattaforma Rousseau: l’Ad di Olidata Alessandra Todde, la professoressa in pedagogia Chiara Maria Gemma, Daniela Rondinelli del gabinetto di Presidenza del Comitato economico e sociale europeo, la giornalista Sabrina Pìgnedoli e Maria Angela Danzì dirigente comunale.

Liste aperte per i dem

Il partito democratico propone liste aperte, da “Tsipras a Macron” secondo le parole del segretario. Zingaretti al nord est schiera Carlo Calenda, al nord ovest Giuliano Pisapia, al centro Simona Bonafè, al sud l’ex procuratore Antimafia Franco Roberti e nelle isole il medico di Lampedusa Pietro Bartolo.

Il sociologo per Fdi, “La sinistra” candida Silvia Prodi

Fratelli d’Italia propone in lista il sociologo Francesco Alberoni, alla prima esperienza politica. Giorgia Meloni candida anche il pronipote del Duce, Caio Giulio Cesare Mussolini, che nella circoscrizione Italia Meridionale affronterà una sfida tutta in famiglia, con la candidata forzista Alessandra.

+ Europa e Italia in Comune si affidano ad Emma Bonino, Benedetto Della Vedova e Federico Pizzarotti. Corradino Mineo e Silvia Prodi, nipote dell’ex premier tra i capolista de “La Sinistra”, al netto delle ultime limature la campagna elettorale prende uffi


Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *