Le immagini in alta definizione dei fiumi di Marte scattate dall’ESA



La sonda Mars Express dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) ci regala alcuni scatti mozzafiato degli antichi fiumi di Marte. L’ESA si prepara alla missione ExoMars2020, la prima verificherà se Marte in passato ha ospitato forme di vita.

Antichi fiumi che scorrevano da Nord a Sud, con strutture ad albero, spiega l’ANSA, che ricordano quella dei fiumi terrestri, tra canale principale e diramazione nei diversi affluenti. Immagini di altissima qualità che ci danno dettagli inediti sulla vita precedente di Marte, quando il Gigante Rosso era ricco d’acqua, spiega ad ANSA Enrico Flamini, docente di esplorazione del Sistema Solare all’Università di Chieti.

Mars Express ha effettuato gli scatti in alta definizione dei fiumi marziani in un’area limitrofa a quella che ospiterà l’atterraggio del rover Rosalind Franklin, quello protagonista della missione ExoMars2020, promossa dall’ESA assieme all’Agenzia spaziale russa Roscosmos. Il satellite dell’ESA quindi pone le basi per il rover Rosalind Franklin, che esplorerà ed indagherà il Pianeta Rosso in un modo inedito.

E’ l’unica missione che avrà uno strumento teso a scoprire forme di vita“, ha infatti aggiunto il Professore Enrico Flamini. “Mentre quelle che l’hanno preceduta si sono limitate a verificare se, dal punto di vista geologico, Marte abbia avuto le condizioni per ospitare la vita.”

La missione che vede assieme gli sforzi di Russia e Europa si prepara quindi a rispondere alla domanda per eccellenza quando si parla del Pianeta Rosso: “c’è mai stata vita su Marte?“. La risposta potrebbe contribuire in modo significativo al futuro dell’esplorazione spaziale, specie per le missioni che ambiscono a portare l’uomo su Marte e creare vere e proprie colonie.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *