L’Audi entra in forma nella palestra Techogym


Nel segno di Innovazione e Sostenibilit, “dove per sostenibilit s’intende il rendersi utili per l’umanit e migliorare il mondo”, racconta Nerio Alessandri, fondatore e presidente della Technogym, azienda leader mondiale nel settore delle soluzioni fitness e attrezzature ginniche. Ecco: nel Technogym Village – un paese delle meraviglie di 80 mila metri quadrati con dentro tutto ci che ideazione, produzione e wellness – che si spalancano le porte della nuova Audi E-tron, la vettura completamente elettrica della casa dei quattro anelli, capostipite della gamma che entro il 2025 potr contare su 12 vetture, “il prodotto ideale che si combina con la location della Technogym – dice Fabrizio Longo, direttore di Audi Italia -, perch nel nostro sviluppo tecnologico c’ una convergenza con questa azienda leader e made in Italy, soprattutto nel dare ai rispettivi clienti una fruibilit migliore del mondo”. Insomma, wellness e mobilit perfettamente in sintonia.

A sinistra Nerio Alessandri, presidente Techogym, a destra Fabrizio Longo, direttore di Audi Italia

A sinistra Nerio Alessandri, presidente Techogym, a destra Fabrizio Longo, direttore di Audi Italia

uomo prima di tutto
Con una due-giorni che parte da Cesena (sede della Technogym, creata proprio da Alessandri nel 1983 grazie a un’intuizione con conseguente creazione della Hack Squat, prima macchina da palestra) per arrivare nel Valdarno, l’azienda romagnola e Audi hanno voluto abbinarsi nel nome dell’ambiente e della salute “ovvero l’insieme di una azienda come la Technogym – continuano Alessandri e Longo – che anche con la wellness Valley ha come fine il miglioramento della qualit della vita e un’Audi che ora vede l’elettrico per la salvaguardia del genere umano”. Due partner che guardano all’ambiente e alla persona quindi, perch basta entrare nel Technogym Village per rendersi conto dell’ “uomo prima di tutto” cos come basta salire sulla E-tron per capire che i miglioramenti non sono mai troppi per sicurezza e salvaguardia delle persona. E l’Audi E-tron sorprende subito: scivola via silenziosa e presenta (anche) una novit unica, quello dello specchietto interno all’abitacolo e a video. Niente pi specchietto esterno ma solo un sensore che rimanda immagini al guidatore sui lati della plancia centrale, dando cos maggiore aerodinamica alla vettura, un senso di innovazione ma soprattutto di migliore visibilit in notturna e in condizioni atmosferiche difficili.


la vettura
L’Audi E-tron costa 83.930 euro, ha batterie (da 95 kWh e sulle quali c’ una garanzia di 8 anni e 160.000 km) che nei rispettivi dispositivi fa una ricarica dell’80% in 30′, un’accelerazione 0-100 in 5″7 secondi e raggiunge una velocit massima di 200 km/h. Altra innovazione: il 90% delle frenate ha scopo rigenerativo, ovvero utilizzano i motori elettrici per ricaricare la batteria stessa. Insomma, innovazione totale. Come quella che ha accompagnato, anno dopo anno, la Technogym, societ quotata in borsa e i cui attrezzi hanno “presenziato” massicciamente nelle ultime 7 Olimpiadi. E anche qui, questione di anelli…

Dal nostro inviato Matteo Dalla Vite 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *