L’ambasciatore americano visita la sede romana di Telecom. Si è parlato di Huawei?



Si tinge sempre più di giallo la vicenda che riguarda Huawei, nonostante le rassicurazioni arrivate dai rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico. Secondo quanto riportato da Reuters, l’ambasciatore americano in Italia, Lewis M. Eisenberg, ha visitato questa mattina la sede romana di Telecom Italia.

Il diplomatico americano avrebbe tenuto un incontro di circa mezz’ora con i rappresentanti dell’operatore telefonico italiano, ed all’uscita non ha rilasciato alcun tipo di dichiarazione. Lo stesso è avvenuto anche da parte dei vertici di Telecom, che non hanno specificato i contenuti del meeting.

E’ altamente probabile che si sia parlato del possibile ban per le apparecchiature Huawei dall’infrastruttura 5G che sta costruendo il nostro paese, nonostante le smentite arrivate negli scorsi giorni da parte del MISE, che ha allontanato secondo cui il Governo sarebbe pronto ad escludere Huawei e ZTE dalla gara per lo sviluppo per le nuove reti ultraveloci.

Gli Stati Uniti, anche tramite il Presidente Donald Trump, stanno effettuando molte pressioni sugli alleati per scoraggiarli ad utilizzare le tecnologie delle società cinesi, in quanto secondo la nazione a stelle e strisce favorirebbero lo spionaggio da parte del Governo Cinese. Ipotesi che almeno al momento non hanno trovato alcuna conferma e che sono state allontanate anche dai vertici di Huawei.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *