La foto del relitto della prima nave giapponese affondata durante la WWII



Una spedizione finanziata da Paul Allen ha ritrovato la Hiei, è la prima nave da guerra giapponese affondata dagli americani durante la seconda Guerra Mondiale.

Quello che si è rivelato il relitto della celebre nave Hiei, era stato individuato dai sonar giapponesi circa un anno fa. Il relitto si trovava non poi così distante da dove, stando alle cronache dell’epoca, la nave era stata originariamente affondata dagli americani.

L’identità del relitto è stata confermata il 31 gennaio dalla nave R/V Petrel. La nave faceva parte della flotta di ricerca creata dal compianto co-fondatore di Microsoft Paul Allen, con l’obiettivo di ritrovare i relitti delle navi più famose che oggi albergano nei fondali degli abissi marini.

La nave è stata ritrovata dalla Petrel grazie ad un veicolo comandato da remoto, che l’ha individuata a circa 976 metri di profondità.

La Hiei è stata la prima vittima giapponese nella seconda Guerra Mondiale: durante la battaglia di Guadalcanal la nave da battaglia fu usata per finalità di ricognizione, aveva il compito di illuminare con potenti luci la flotta americana, aprendo la strada alle 11 navi da guerra, più l’incrociatore Kirishima, che la seguivano. Proprio per il suo infausto compito, fu un bersaglio facile, finendo crivellata dai cannoni statunitensi, e finendo nei fondali del Pacifico dove è rimasta fino ad adesso. Assieme alla Hiei affondarono anche 180 marinai giapponesi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *