Kamiq, la bussola della Skoda punta a Nord


Ancora una volta, per una Suv – la pi piccola della gamma – Skoda guarda alla lingua dei popoli del Nord: cos la nuova Kamiq che raggiunge la Kodiaq e la Karoq, ha come nome un vocabolo che in Inuit significa “qualcosa che calza perfettamente”. Lunga 4,24 metri, la Kamiq conferma la vocazione della Casa per le taglie forti: a parit di piattaforma (la Mqb A0), il modello ceco supera di dieci centimetri la lunghezza delle cugine Seat Arona (di 11 cm) e VW T-Cross (13 cm). Generose anche le misure di larghezza (1,79 metri), altezza (1,53) e passo (2,65): a tutto vantaggio dei passeggeri posteriori e del bagagliaio che ha 400 litri di capacit.

TOCCHI DI NOVIT
Ovviamente la Kamiq rispecchia buona parte del family feeling Skoda sulle Suv. Ma porta qualche specificit nel frontale, dove debuttano i nuovi Led a quattro gemme (che fanno anche da indicatori di direzione dinamici) e viene ribaltato il rapporto tra luci diurne (nel gruppo ottico superiore) e proiettori principali (che ora si trovano in quello inferiore). Nell’abitacolo l’innovazione stilistica principale costituita dall’ala rovesciata che ospita lo schermo dell’infotainment (da 9,2″ nella versione Amundsen, da 8″ per la Bolero, da 6,5″ per la Swing) richiamando l’incavo nel profilo superiore della calandra e isolandolo visivamente dalla zona del cruscotto. Dove trova posto il Virtual cockpit da 10,25″ (con cinque diverse visualizzazioni: Classic, Basic, Modern, Sport, Extended) disponibile a richiesta.

ANCHE IL METANO
A differenza delle sorelle maggiori, la Kamiq adotta solo la trazione anteriore. La gamma motori si compone di tre unit a benzina (1.0 TSI 95 Cv e 175 Nm, cambio manuale cinque marce; 1.0 TSI 115 Cv e 200 Nm, cambio manuale sei marce o Dsg a sette; 1.5 TSI 150 Cv e 250 Nm con sistema di disattivazione dei cilindri, cambio manuale sei marce o Dsg a sette), una diesel (1.6 TDI 115 Cv e 250 Nm, cambio manuale sei marce o Dsg a sette) e una a metano (1.0 G-Tec 90 Cv e 160 Nm, cambio manuale sei marce). Altro debutto per lo Sport chassis control, che permette di abbassare l’assetto di 10 mm e di scegliere tra quattro modalit di guida con il Driving mode select .Numerosi anche i sistemi di assistenza alla guida, come da copione Skoda.

 Maurizio Bertera 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *