Italia-Francia, ministra francese: “Ricreazione finita”


Il richiamo dell’ambasciatore francese a Roma “non è un atto di drammatizzazione ma un modo per dire che la ricreazione è finita”. È questo il commento sui tesi rapporti tra Italia e Francia che la ministra francese per gli Affari europei, Nathalie Loiseau, affida all’emittente Radio Classique. In merito alla recente visita del vicepremier italiano, Luigi Di Maio, ai gilet gialli, Loiseau denuncia “una ingerenza fuori luogo, un gesto ostile da persone che sulla carta sono governanti e la cui priorità dovrebbero essere gli interessi degli italiani” (LE TAPPE DELLA CRISI). Intanto, il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha scritto all’omologo francese, Christophe Castaner, per invitarlo a Roma “per un confronto e uno scambio sui dossier aperti”.

Loiseau: “I nazionalismi aggravano i problemi”

Con la visita ai gilet gialli, per la ministra francese Loiseau, Di Maio ha dimostrato sostegno “non a un leader politico ma a qualcuno che ha lanciato un appello alla guerra civile, al rovesciamento del presidente, a un governo militare, una cosa mai accaduta prima”. E in merito alle responsabilità di Parigi e di Roma nella crisi in corso, Loiseau ritiene che il presidente Emmanuel Macron “aveva ragione di denunciare i nazionalismi in Europa – ma senza citare un Paese in particolare – perchè rappresentano un aggregato di interessi di categoria nazionali che non generano mai soluzioni ma aggravano i problemi. Purtroppo, è quello che sta accadendo ora”.

Salvini: “Rapporti da sviluppare su immigrazione e terrorismo”

Dall’altra sponda delle Alpi, intanto, il vicepremier Salvini tende la mano al ministro dell’Interno francese per parlare di alcuni argomenti che gli stanno a cuore: “I nostri Paesi da sempre condividono solidi rapporti bilaterali con particolare riferimento ai campi della sicurezza del terrorismo, dell’immigrazione. Rapporti che, nel confermare una concreta volontà di collaborazione, possono e devono essere ulteriormente sviluppati nell’interesse strategico reciproco”, sottolinea Salvini. In particolare “le anticipo tra i vari temi, che confermo un vivo interesse per la collaborazione da voi offerta a proposito dei rimpatri dei migranti economici”.






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *