Il prossimo Apple Watch potrebbe avere uno schermo flessibile, c’è il brevetto



Schermi flessibili a servizio del mondo degli smartwatch? Ci starebbe pensando Apple, al momento al lavoro sulla possibile implementazione di un display flessibile con la prossima linea di Apple Watch. C’è già un brevetto con qualche dettaglio interessante.

Un Apple Watch con schermo flessibile, è questo il protagonista di uno degli ultimi brevetti presentati da Cupertino presso il WIPO, l’ente che si occupa della tutela della proprietà intellettuale a livello internazionale. Un pannello MicroLed ricopre la maggior parte della superficie dell’Apple Watch, dalle immagini sembra essere un tutt’uno con il cinturino. Il risultato dovrebbe essere qualcosa di molto più elastico e comodo da indossare degli smartwatch normali, proprio grazie al nuovo schermo avvolgente.

Il punto di forza di un Apple Watch di questo tipo è ovviamente la maggiore superficie occupata dal display, ma nel brevetto viene fatta una sorta di lottizzazione dell’ampio schermo flessibile, con più aree che possono essere usate per scopi e funzioni diverse: un quadrante principale, ma anche le parti oggi occupate dal cinturino dedicate a notifiche specifiche, decorazioni, comandi speciali.

Senza dubbio il settore degli smartwatch —che negli Stati Uniti continua a registrare una forte crescita— e dei wearable in generale, si presta a novità interessanti, e gli schermi flessibili potrebbero essere quel quid in più in grado di darci una nuova generazione di device, con un cambio radicale rispetto a tutto quello visto fino ad oggi. Specie in un momento dove la tendenza è quella di incastonare un cuore tech in orologi che, per design, richiamano sempre di più quelli classici o analogici.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *