Il Milan, Putin, Trump e Himmler: cosa c’è nella libreria di Salvini


L’immagine dell’ex capitano del Milan Franco Baresi sulla parete, l’ampolla con il simbolo del Sole delle Alpi, il cappellino con lo slogan di Donald Trump “make America great again” e il “santino” di Vladimir Putin. Sono alcuni degli oggetti presenti nella libreria del leader della Lega, Matteo Salvini, individuabili nella foto diffusa sui social dallo stesso vicepremier dopo i primi risultati delle elezioni europee in cui il Carroccio si attesta come primo partito in Italia (IL LIVEBLOG).

Il contenuto della libreria di Salvini

Il contenuto della libreria, che appare alle spalle del ministro dell’Interno che tiene in mano un cartello con scritto “Grazie”, ha subito suscitato diversi commenti sui social network. C’è chi fa notare, per esempio, anche la presenza del libro “La crociata di Himmler” sulla spedizione nazista in Tibet. E chi, invece, traccia un elenco completo segnalando anche un tapiro d’oro di Striscia la notizia, un gufo di vetro con la scritta “Salvini premier”, un libro di Lilli Gruber e una guida di Cassano Magnago, Comune del varesotto. Presente anche un’effige di Gesù. La foto è stata poi messa a confronto dagli utenti con quella che ritrae, durante la notte elettorale, il segretario del Pd Nicola Zingaretti: dietro di lui ci sono solo scaffali vuoti. E c’è chi subito ironizza: “La libreria di @matteosalvinimi con Trump, Putin, Baresi e Himmler fa paura. Quella di @nzingaretti anche”.












Leggi tutto





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *