Il discorso di Conte al Senato sul caso Russia – Lega



“Sulla base delle informazioni disponibili alla Presidenza del consiglio posso precisare che il signor Savoini non riveste e non ha rivestito incarichi formali di consulente esperto di questo governo”. Lo assicura il premier Giuseppe Conte nel corso della sua informativa al Senato sulla vicenda dei presunti fondi russi alla Lega. Conte ha poi spiegato che Gianluca Savoini “era presente a Mosca il 15 e 16 luglio 2018 a seguito del ministro Salvini”.

Conte: “Nessuna informazione da Salvini”

“Salvini è stato presente a Mosca anche il 15 luglio 2018 per la finale del mondiale di calcio e il 16 luglio 2018 per l’incontro con le controparti russe. In quell’occasione fu notificata alle controparti russe dalla nostra ambasciata la composizione della delegazione italiana su indicazione del protocollo del ministero dell’Interno: la delegazione ufficiale comprendeva anche il nominativo del signor Savoini”, ha aggiunto Conte, spiegando di non aver “ricevuto informazioni dal ministro competente” sul caso (Matteo Salvini, ndr).


Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *