il 2018 è stato da record negli USA



Secondo un nuovo rapporto pubblicato da Reuters, nel 2018 le aziende americane avrebbe installato un numero record di robot. Le motivazioni sarebbero tante, ma al primo posto figurerebbe quella secondo cui sul mercato sarebbero stati lanciati macchinari più flessibili ed economici.

In questo modo le società si sono ritrovate tra le mani robot di varie dimensioni in grado di soddisfare a pieno le esigenze delle linee di produzione.

Le spedizioni di robot negli USA hanno toccato quota 28.478 unità, quasi il 16% in più rispetto al 2017. I dati sono stati diffusi dall’Association for Advancing Automation, un gruppo industriale con sede ad Ann Arbor, nel Michigan.

Nel rapporto si legge che le spedizioni sono aumentate in tutti i settori di cui tiene traccia il gruppo, ad eccezione di quello automobilistico. Sono stati monitorati i mercati dell’alimentare e del consumo di beni, semiconduttori ed elettronica, e quello scientifico.

Per le aziende alimentari e che producono beni di consumo l’utilizzo di robot è aumentato del 60% rispetto all’anno precedente, mentre per quanto riguarda i semiconduttori ed elettronica l’incremento è stato del 50%, mentre il mercato metallurgico ha riportato un +15%.

La scelta di automatizzare le linee produttive è da imputare alla necessità delle aziende di ridurre i costi di manodopera. Reuters cita le aziende che sono interessate dalla guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti, che potrebbero trovare nell’automazione il modo migliore per restare competitive.

Bob Doyle, vice presidente dell’Associazione, nel rapporto sostiene che l’automazione si sta spostando oltre le aspettative, e cita l’esempio di un’azienda a conduzione familiare che ha solo 125 dipendenti. Lo scorso anno hanno deciso di acquistare il primo robot, una macchina autonoma che trasporta le parti finite dalla zona di produzione a quella in cui avvengono i controlli di qualità. In passato questo lavoro veniva svolto da persone fisiche che usavano i carrelli elevatori.

Il 2018 è stato il primo anno dal 2010 in cui le aziende specializzate in ricambi per automobili non hanno generato il 50% delle spedizioni di robot. Dan Hasley ha anche affermato che “l’industria alimentare sta davvero iniziando a decollare“.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *