i punti del programma elettorale


Il programma di Fdi (i candidati) punta molto sul sentimento nazionalista e sulla necessità che l’Italia occupi un ruolo sempre più rilevante in Europa. Si sviluppa in 16 punti, che riprendono alcuni temi vicine alle forze sovraniste e populiste.

Maggiore tutela degli interessi italiani in Europa

Confederazione di Stati Europei Sovrani, capaci di cooperare sulle grandi questioni: sicurezza, mercato unico, difesa, immigrazione, politica interna; ma liberi di autodeterminarsi su tutto ciò che può essere deciso a livello nazionale. Supremazia della Costituzione italiana sulle norme europee

Il ruolo dell’Italia in Europa. Tutela dell’interesse nazionale dalle ingerenze di altri paesi dell’Unione. Stop alle politiche di austerity, maggiori investimenti pubblici nella crescita. Necessario ridurre l’eccessiva burocrazia del nostro paese così come la pressione fiscale sui singoli e sulle imprese. Sostegno alle imprese che lavorano in Italia per difendere il lavoro sul territorio e creare nuovi posti di lavoro.

Economia e mercati

Contro le distorsioni dell’euro. La moneta unica ha avvantaggiato alcuni paesi e ne ha svantaggiato altri. Fdi chiederà misure compensative per gli Stati penalizzati. Necessaria una riforma della Banca Centrale Europea per ribadire la natura pubblica di Bankitalia e delle riserve auree. Difesa del made in Italy dalla concorrenza sleale.

Famiglia e diritto alla casa

Sconfiggere la crisi demografica inserendo famiglia e natalità al centro del bilancio europeo. Il diritto alla casa diventa un diritto inalienabile, no all’assistenzialismo del reddito di cittadinanza ma aiuti economici concreti alle categorie disagiate

Tutela dell’ambiente

Tutela dell’ambiente e del territorio, messa al bando di tutti i prodotti non degradabili, contrasto ad ogni forma di inquinamento e riconversione delle aziende a elevato impatto ambientale che producono materiali plastici.

Difesa dei confini e sicurezza

Difesa dei confini. Italia fuori dal Global Compact ONU, che favorisce un’immigrazione senza confini. Chi entra illegalmente in Europa va trattenuto in centri sorvegliati e rimpatriato grazie ad accordi tra UE e Stati terzi. Difesa della cristianità dal processo di islamizzazione. Lotta alla criminalità in territorio italiano e contrasto al terrorismo.






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *