i Co-Director discutono della Libertà di Scelta dei Giocatori



Recentemente, molti ed interessanti dettagli stanno emergendo in merito a The Outer Worlds, nuovo progetto videoludico attualmente in sviluppo presso Obsidian Entertainment.

In particolare, nel corso di un’intervista concessa alla Redazione di Game Informer, i Co-Director del Gioco, Tim Cain e Leonard Boyarsky hanno discusso della libertà d’azione di cui i giocatori potranno godere nel corso delle loro avventure all’interno del mondo di The Outer Worlds.

Riferendosi al comparto narrativo i Co-Director hanno cercato di evidenziare come i giocatori dovranno affrontare i medesimi snodi narrativi, ma potranno farlo i maniera differente. In merito, Cain ha fatto un interessante esempio chiarificatore. Nelle fasi iniziali, i giocatori dovranno infatti reperire un componente per la propria nave. In merito, Cain specifica: “Avete lavorato con persone? Lo avete comprato? Ce n’è più di uno là fuori, quindi quale avete preso? Come avete gestito le persone coloro che lo stavano utilizzando? Cerchiamo di strutturare la storia pensando ai punti che tutti i giocatori devono attraversare, ma poi cerchiamo di ricordare com’era il contesto così che le cose nell’ambientazione cambino per riflettere la scelta che avete fatto”.

Interessanti anche le considerazioni di Cain in meritò alla moralità: “Cosa accadrebbe se la scelta più malvagia avesse un risultato ovviamente migliore? Cosa accadrebbe se più persone fossero salvate da una scelta malvagia? […] Non so se si può risolvere la moralità con l’aritmetica, ma ci sono alcune cose nel gioco in cui vi sentirete ‘non sono sicuro se questo è cattivo‘”.

Vi ricordiamo che The Outer Worlds è privo di una data di pubblicazione. Per maggiori informazioni, sulle pagine di Everyeye trovate la nostra anteprima, a cura di Giuseppe Carrabba.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *