Hyundai Tucson ibrida, consumi bassi e motore brillante



La Hyundai Tucson

La Hyundai Tucson lunga 4.480 mm

Fa quello che promette, ovvero consumare meno grazie all’ibrido leggero 48V montato a bordo. Nella breve prova che abbiamo avuto modo di fare la Hyundai Tucson 2.0 CRDi 48V 4WD ha appunto mantenuto la parola. Nei primi 40 km di strada extraurbana con andatura abbastanza attenta, traffico scarso, ma con diverse fermate e ripartenze, il consumo stato di 6,6 litri di gasolio per 100 km. Nella seconda parte del test, 51,5 km fra strade extraurbane e cittadine, alcuni semafori, volume di traffico medio, un tratto a passo d’uomo e una guida pi veloce (utilizzando anche la modalit Sport al bisogno), il consumo comunque stato di 6,9 litri per 100 km. La casa coreana dichiara un ciclo medio tra 6,6 e 7,1 litri. Dati che probabilmente possono essere superati con un’andatura pi sostenuta e in autostrada dove tutti i sistemi ibridi non aiutano pi di tanto nel contenimento dei consumi. Ma tant’, questi sono i numeri riscontrati nel nostro test.


gamma
La versione provata quella con l’allestimento pi ricco, l’Excellence, che ha tutto di serie per un costo, chiavi in mano di 40.500 euro, il prezzo pi alto della gamma Tucson (interamente omologata Euro 6d-Temp o 6.2 che dir si voglia) che parte dai 22.750 euro della 1.6 benzina trazione anteriore. I motori disponibili sul Suv medio, che da quando arrivato in Italia ha venduto oltre 66 mila unit, sono tre: un 1600 benzina con due livelli di potenza (132 e 177 Cv) e due diesel ossia il 1600 (da 115 e 136 Cv), il propulsore preferito dagli italiani, e il 2000 da 185 Cv. La grande novit dell’anno l’arrivo del mild-hybrid che per, date le caratteristiche tecniche, permette l’omologazione come full-hybrid con i vantaggi sul costo del bollo e l’accesso alle aree urbane a traffico limitato. Il sistema 48V disponibile sui due motori diesel sia con cambio manuale che automatico doppia frizione abbinabili alla trazione anteriore o all’integrale.

come va
Una volta a bordo della Tucson ibrida due litri, al primo semaforo colpisce positivamente lo start and stop esteso che, con il cambio automatico a otto rapporti della versione provata , consente lo spegnimento del motore in decelerazione sotto i 30 kmh. Durante la frenata il sistema recupera energia per la batteria agli ioni polimero di litio da 0,44 kWh e 48 V che posizionata sotto il vano bagagli. Il Mild Hybrid Starter Generator (MHSG) contribuisce a un migliore spunto in partenza e al tempo stesso contiene consumi ed emissioni compensando con coppia e potenza. Il riavvio del motore, una volta lasciato il pedale del freno avvertibile e l’auto fa subito un piccolo scatto in avanti. Il cambio automatico fa il suo lavoro ma ovviamente la sua risposta decisamente pi pronta in modalit Sport. Il motore da 185 Cv va regolare e silenzioso nell’andatura tranquilla ma quando serve, come durante un sorpasso, fa sentire la sua potenza e spinge la vettura in maniera decisamente agile. In curva il rollio molto contenuto per una vettura da 1.643 kg di massa a vuoto, merito anche delle scarpe, pneumatici da 245/45 montati su cerchi da 19” e delle sospensioni: indipendenti tipo McPherson davanti e multi-link dietro. L’insonorizzazione e il comfort a bordo sono da premium. Ottimo il sound dell’impianto audio Krell con cui si pu ascoltare anche la radio Dab. La versione da noi provata equipaggiata con il Leather pack da 2 mila euro e il Premium pack da 1.600 che comprende il tetto aprile panoramico elettrico e il portellone posteriore elettrico. Il cruscotto e il bello schermo al centro della console forniscono molte informazioni e sono ben leggibili. Peccato che non sia disponibile nemmeno come optional un head-up display. Invece gli Adas, i sistemi di assistenza alla guida, sono molti e di grande aiuto: si va dal “classico” cruise control adattivo all’anticollisione frontale, passando per il monitoraggio dell’angolo cieco e le telecamere che riprendono a 360 quello che accade attorno alla vettura.

L’interno della Tucson

L’interno della Tucson

Ci piace: consumi contenuti, motore brillante, allestimento premium, sistemi di assistenza alla guida.
Non ci piace: lieve ritardo nella risposta in modalit normale, l’assenza di un head-up display.

Scheda tecnica Hyundai Tucson 2.0 CRDi 48 V 4WD

Motore: 4 cilindri in linea 16 valvole. Cilindrata: 1.995 cmc. Alimentazione: gasolio. Sistema di alimentazione: iniezione diretta e turbocompressore. Trasmissione: AT otto rapporti. Dimensioni: lunghezza 4.480 mm, larghezza 1.850 mm, altezza 1.645 mm, passo 2.670. Peso: 1.643 kg a vuoto. Bagagliaio: 513/1.503 litri. Velocit massima: 201 kmh. Prezzo: 40.500 euro chiavi in mano.

 Alessandro Conti 

© riproduzione riservata



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *