Google Maps introduce la realtà aumentata, le indicazioni proiettate nel mondo vero



Era stata presentata come un esperimento durante il Google I/O DEL 2018. Ora Mountain View ha deciso che è giunto il momento di introdurre veramente la realtà aumentata all’interno di Google Maps per smartphone. Alcuni giornalisti l’hanno già provata.

Nella fattispecie, un redattore del The Wall Street Journal ha avuto la possibilità di testare una versione esclusiva di Googe Maps su un Pixel 3 XL, l’app avrebbe la possibilità di avviare la realtà aumentata, proiettando le indicazioni direttamente sul mondo vero.

Basta puntare la fotocamera del device davanti a noi, ed ecco che frecce e altri indicatori ci mostrano dove andare, in un modo molto più intuitivo e a prova di errori di quello sperimentato fino ad adesso con la classica mappa in 2D.

Google Maps riesce a riconoscere gli edifici e le vie che ci circondano, riuscendo a fornirci delle indicazioni molto più accurate del solito, risolvendo i problemi che spesso affliggono il GPS non poi così preciso usato normalmente dall’app. Si pensi a tutte le volte che si ha preso una via sbagliata, perché Google Maps ci indicava erroneamente come 200 o 300 metri più avanti o più indietro della realtà. Ora il device capisce dove siamo semplicemente osservando l’ambiente circostante, e le indicazioni sono proiettate direttamente sul mondo reale, rendendo pressoché impossibile sbagliare strada.

Per il momento la funzione è ancora in fase di testing, ma ora sappiamo per certo che si è passati da un semplice esperimento, da un “what if” mostrato quasi per gioco durante un keynote, ad una possibilità più solida, che a breve diventerà realtà per tutti gli utenti dei servizi di Google.

Sembrerebbe che Google stia ancora lavorando al design delle indicazioni mostrate sullo schermo, per il momento ancora in una versione rudimentale. Ovviamente non si conosce ancora la data di release del servizio.

Il video del report del WSJ sul nuovo servizio Google Maps in realtà aumentata nel link in fonte.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *