gli insegnanti non potranno più assegnare compiti agli alunni tramite WeChat?



WeChat è il servizio di messaggistica istantanea più popolare della Cina, ma le autorità starebbero pensando di limitarne l’utilizzo a scuola.

Una proposta pubblicata dal Dipartimento dell’Educazione nella provincia orientale di Zhejiang sostiene che dovrebbe essere vietato agli insegnanti di assegnare i compiti a casa agli studenti tramite WeChat, QQ o altre applicazioni, che spesso vengono usate anche dai genitori per valutare i compiti.

La proposta rientra in una direttiva ministeriale dello scorso mese di Ottobre in cui il Ministero aveva invitato gli insegnati ad esercitare maggiormente i loro compiti piuttosto che spostare il carico sui genitori. Tuttavia in Cina il boom delle nuove tecnologie ha portato all’uso di queste nuove piattaforma per scopi diversi rispetto a quelle per cui sono state create, ma è doveroso sottolineare che non tutte le scuole abusano delle piattaforme digitali a tal punto.

In molti istituto l’uso del digitale è limitato e gli studenti svolgono i compiti a casa in forma scritta piuttosto che digitale, ed il coinvolgimento dei genitori è limitato.

Nella nota sono presenti anche altre raccomandazioni, tra cui una limitazione della quantità di compiti online al fine di ridurre la miopia, che è diventata una preoccupazione importante per i genitori ed in generale per l’intera società.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *