“gli hacker puntano alle istituzioni UE”



Negli ultimi mesi decine di organizzazioni politiche sono state oggetto di aggressivi attacchi hacker, ha rivelato Microsoft. Redmond dice che i prossimi bersagli saranno le istituzioni dell’Unione Europee, e propone uno strumento di difesa.

L’Aspen Institute, il Consiglio tedesco per le relazioni estere, il German Marshall Fund, queste sono alcune delle decine di organizzazioni colpite da una serie di attacchi coordinati tra settembre e dicembre dell’anno scorso. Attacchi subdoli, perché rivolti nei confronti degli stessi dipendenti delle organizzazioni: 104 le vittime degli attacchi, distribuite tra Belgio, Francia, Germania, Polonia, Romania e Serbia.

A rivelarlo Tom Burt, vicepresidente di Microsoft. Il movente è evidentemente politico, l’attore dietro agli attacchi sarebbe di natura statale: il gruppo di Hacker Strortium, che si pensa essere legato al Governo Russo.

Una serie di attacchi su vasta scala, che colpiscono dritto al cuore della politica europea: “non solo le campagne elettorali, gli attacchi si estendono anche ai think tank e alle non profit al lavoro su democrazia, integrità elettorale e politiche pubbliche“, ha dichiarato il numero due di Microsoft.

Bersagli che fanno gola: “spesso hanno relazioni e contatti con i funzionari governativi“.

Così Microsoft ha deciso di estendere a 12 nuovi mercati il suo servizio di sicurezza informatica Microsoft AccountGuard, una scelta resa necessaria da questi attacchi, e da quelli visti già in precedenza durante alcuni dei più importanti appuntamenti elettorali europei, a partire dalle presidenziali francesi del 2017. Microsoft AccountGuard è un programma di sicurezza informatica specificatamente rivolto alle figure interne al mondo della politica e delle istituzioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *