Giornata Mondiale del Diabete, in tutta Italia test gratuiti e eventi


La Giornata Mondiale del Diabete del 14 novembre rappresenta un’importante occasione per tutta la popolazione per informarsi su una patologia estremamente diffusa in Italia, che può portare a serie complicazioni. Il rapporto Arno della Società Italiana di Diabetologia (Sid) fissa il numero dei diabetici in Italia intorno ai 4 milioni, un dato che evidenzia una battuta d’arresto ma non ancora una flessione. Alcune statistiche, oltretutto, continuano a essere allarmanti: un milione di persone soffre di diabete senza saperlo e, piuttosto inspiegabilmente, le donne malate ricevono meno assistenza rispetto agli uomini.

Il tema della Giornata Mondiale del Diabete 2019

Proprio per colmare queste lacune, in occasione del Giornata Mondiale del Diabete la Sid ha organizzato in tutta Italia varie iniziative per sensibilizzare la popolazione sul problema. L’edizione 2019 dell’evento dedicato alla patologia ha come tema ‘Diabete: proteggi la tua famiglia’ e si concentra su quelle semplici azioni che possono ridurre il rischio di sviluppare la malattia, riassumibili in tre punti: dieta e stile di vita sano, controlli periodici e attività fisica.

Monumenti illuminati di blu: il significato

Si parte con un’iniziativa simbolica: per annunciare la Giornata Mondiale del Diabete, anche da diversi giorni prima, molti monumenti e edifici delle città italiane si illuminano di blu. È il caso ad esempio del Maschio Angiolino a Napoli, dell’ospedale Fatebenefratelli di Roma e del Castello Aragonese di Reggio Calabria, oltre alle facciate di svariati palazzi che ospitano i comuni. Il blu è stato scelto come simbolo della patologia e della Giornata Mondiale del Diabete riprendendo il colore della bandiera delle Nazioni Unite e quello del cielo, comune a tutte le popolazioni impegnate a combattere la diffusione della malattia.

Test glicemia gratuiti e altri eventi

Tra gli eventi concreti organizzati per la ricorrenza ci sono anche i test gratuiti per la misurazione della glicemia nelle piazze e nei centri commerciali di molte città italiane, dibattiti tenuti nelle scuole per sensibilizzare i più giovani e manifestazioni per incoraggiare le persone a svolgere attività fisica: proprio quest’ultima è ritenuta uno dei cardini di uno stile di vita sano che aiuta ad allontanare il diabete così come altre malattie. Sull’apposito portale di diabeteitalia.it è possibile vedere la lista dettagliata delle iniziative presenti in tutta Italia per la Giornata Mondiale del Diabete.

Le ricette light per prevenire il diabete

L’alimentazione è un altro degli aspetti chiave della prevenzione del diabete, poiché come spiegato dal presidente Sid Francesco Perrullo “la salute inizia a tavola, visto lo stretto legame tra quantità, composizione della dieta e comparsa del diabete tipo 2, molto spesso dovuto proprio ad errori nell’alimentazione”. A tal proposito, per la Giornata Mondiale del Diabete gli esperti propongono una serie di video-ricette regionali realizzate in modo sano che aiutano dunque a prevenire la malattia. Messi a punto con l’aiuto di chef stellati, questi piatti non rinunciano al gusto ma puntano sugli alimenti che dovrebbero comporre la dieta ideale per evitare e trattare il diabete: tra le varianti proposte ecco quindi il cavolo alla fiorentina, fave e cicorie pugliesi, zuppa alla zucca milanese e persino arancini o caponata siciliani in versione light.

In farmacia per gestire meglio il diabete

Parallelamente alla Giornata Mondiale del Diabete, fino al 16 novembre il DiaDay 2019 promosso da Federfarma consentirà alle persone affette da diabete di tipo 1 e tipo 2 di compilare un questionario per l’autovalutazione del grado di aderenza alla terapia prescritta dal medico. L’iniziativa coinvolgerà più di 5000 farmacie in tutta Italia, garantendo una diffusione capillare per far sì che sempre più pazienti siano consapevoli degli errori commessi e possano imparare a gestire la malattia in modo migliore. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *