Furukawa commenta il mancato raggiungimento degli obiettivi di vendita



Come noto, Nintendo ha rivisto al ribasso le previsioni di vendita di Switch per l’anno fiscale in corso, passando da 20 a 17 milioni di pezzi da distribuire entro il 31 marzo 2019. Il presidente della compagnia, Shuntaro Furukawa, ha commentato la situazione durante un recente Q&A con gli azionisti.

Se pensiamo all’anno fiscale in corso, i nostri sforzi per trasmettere le caratteristiche dell’hardware e l’appeal del software si sono rivelati insufficienti per raggiungere nuovi consumatori. Ci aspettavamo che la pubblicazione di nuovi giochi durante le feste facesse aumentare le vendite hardware, e così è stato, ma la prima parte dell’anno fiscale (aprile/settembre, ndr) si è rivelata purtroppo meno solida del previsto e questo ha influito sulla necessità di ritoccare le previsioni al ribasso.

Il presidente di Nintendo fa sapere che presto verranno svelati i piani per il prossimo anno fiscale (aprile 2019/marzo 2020), al momento l’obiettivo resta quello di aumentare la base installata convincendo nuove fasce di consumatori a scoprire il mondo di Switch, console capace di piazzare 32 milioni di unità in meno di due anni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *