Facebook sarebbe pronto a rimuovere le bufale sui vaccini



Secondo quanto riportato da vari siti, Facebook starebbe prendendo in considerazione l’idea di introdurre un’importante novità sulla piattaforma al fine di combattere la disinformazione e la diffusione di bufale e fake news.

La società di Mark Zuckerberg infatti potrebbe presto introdurre un filtro per rimuovere i contenuti no-vax pubblicati sulla piattaforma. Il movimento di coloro che si oppongono ai vaccini infatti è in crescita sul sito e più volte Facebook è stato accusato di aver favorito la diffusione di epidemie come quella del morbillo negli Stati Uniti in quanto non avrebbe messo in campo le misure necessarie per evitare la propagazione delle fake news sul delicato tema.

Facebook potrebbe quindi adottare il sistema che da tempo viene utilizzato per le bufale, ovvero rimuovere i contenuti dei no-vax da quelli consigliati.

Adam Schiff ha scritto a Mark Zuckerberg per chiedergli di fare di più per arginare il flusso di “informazioni mediche inaccurate sui vaccini”. Nella lettera inviata al CEO, Schiff esprime la sua preoccupazione per il calo del numero di vaccinazioni e chiede alla piattaforma di intraprendere tutte le azioni affinchè la moda di pubblicare informazioni fuorvianti venga bloccata. Inoltre, lo stesso chiede se la condivisione di informazioni errate dal punto di vista medico costituisca una violazione dei termini di utilizzo del social network.

Facebook dal canto suo ha risposto dicendo che “sta prendendo in considerazione ulteriori misure per combattere al meglio il problema“, come la “riduzione o rimozione di questi contenuti dai consigli, compresi i gruppi, e la rimozione nei motori di ricerca, al fine di assicurare che siano disponibili sempre maggiori informazioni di qualità ed autorevoli“.

Schiff ha anche scritto a Google, per chiedere lo stesso per i video pubblicati su YouTube.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *