Facebook chiude 23 pagine italiane. Metà a sostegno Lega-M5s



Facebook ha chiuso 23 pagine italiane con quasi due milioni e mezzo di follower che condividevano informazioni false e contenuti divisivi contro i migranti, antivaccini e antisemiti, a ridosso delle elezioni europee. Tra queste oltre la metà pare fossero pagine gestite da simpatizzanti di Lega o M5S.

La segnalazione di Avaaz

La decisione è arrivata dopo un’indagine di Avaaz, movimento cittadino globale, che ha inoltrato una segnalazione al social network. “Ringraziamo Avaaz – afferma un portavoce di Facebook – per aver condiviso le ricerche affinché potessimo indagare. Siamo impegnati nel proteggere l’integrità delle elezioni nell’Ue e in tutto il mondo”.

Oltre 2,44 milioni di interazioni in tre mesi

Le pagine avevano in totale più follower delle pagine ufficiali di Lega (506mila follower) e Movimento 5 Stelle (1,4 milioni follower) messe insieme. Avevano inoltre generato oltre 2,44 milioni di interazioni negli ultimi 3 mesi. Facebook ha agito dopo che Avaaz, nel report inviato, ha segnalato numerose violazioni delle Condizioni d’Uso della piattaforma, come cambi di nome che hanno trasformato pagine non politiche in pagine politiche o partitiche; l’uso di profili falsi; contenuti d’odio (hate speech); comportamenti non autentici o di spam delle pagine.


Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *