Elezioni regionali Abruzzo, affluenza in calo



Affluenza in calo nelle elezioni regionali in Abruzzo, dove le urne si sono chiuse alle 23 di domenica 10 febbraio. Secondo i dati definitivi del ministero dell’Interno relativi ai 305 comuni della regione del Centro Italia, i votanti sono stati il 53,12% degli aventi diritto, otto punti percentuali in meno rispetto al voto precedente nel 2014 quando l’affluenza raggiunse il 61,55%, ma in quell’occasione le elezioni si tennero il 25 maggio in concomitanza con le Europee e con le Comunali in 100 amministrazioni abruzzesi. (I RISULTATI DELLE PRECEDENTI ELEZIONI IN ABRUZZO – MAPPE)

L’affluenza a Chieti

Nella provincia di Chieti (104 comuni) ha votato il 50,17% degli aventi diritto. Nel 2014 l’affluenza aveva toccato il 57,57%. Nel comune capoluogo si è recato alle urne il 57,24% contro il 62,07% del 2014.

L’affluenza a L’Aquila

Nella provincia dell’Aquila (108 comuni) affluenza al 54,70 contro il 57,10% del 2014. Il capoluogo è in controtendenza rispetto al dato generale: gli aventi diritto alle urne sono stati il 58,29% in aumento rispetto al 56,20% di cinque anni fa.

L’affluenza a Pescara

Nella provincia di Pescara (46 comuni) affluenza al 54,83% in netto calo rispetto al 65,43% di cinque anni fa. Nel capoluogo ha votato il 56,49 degli aventi diritto contro il 70,34% del maggio 2014, ma in quell’occasione Pescara scelse anche il sindaco.

L’affluenza a Teramo

Nella provincia di Teramo (47 comuni) l’affluenza si è fermata al 53,84, quasi 14 punti in meno rispetto al 67,61% del 2014. E’ stata del 57,59% la percentuale di votanti nel capoluogo contro il 74,58% del 2014. Anche a Teramo però il 25 maggio del 2014 si votò per il rinnovo dell’amministrazione comunale.





Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *