Elezioni in Sicilia 2019, le reazioni di Matteo Salvini e Luigi Di Maio



Luigi Di Maio esprime soddisfazione, Matteo Salvini esulta. Il M5s perde Bagheria, ma va al ballottaggio a Caltanissetta, unico Comune capoluogo di provincia al voto. La Lega non sfonda, ma il centrodestra fa bene (GLI AGGIORNAMENTI SULLE COMUNALI IN SICILIA). I due vicepremier valutano comunque positivamente il risultato elettorale nell’isola dove erano chiamati alle urne 34 Comuni.

Di Maio: “Dimostrata solidità del M5s”

“Le amministrative in Sicilia – commenta Di Maio – hanno ancora una volta dimostrato la solidità del M5S. Quando si gioca ad armi pari e anche gli altri corrono con una sola lista mostriamo tutta la nostra solidità, ma la grande soddisfazione è essere arrivati al ballottaggio nell’unico capoluogo di provincia al voto: Caltanissetta. Senza contare il ballottaggio nel Comune di Matteo Messina Denaro, Castelvetrano, a dimostrazione dei nostri anticorpi su legalità e lotta alla mafia. Il cambiamento continua”.

Salvini: “Grazie ai siciliani per le emozioni”

Salvini esulta in un tweet: “Vittoria della Lega a Motta Sant’Anastasia e ballottaggio a Gela e Mazara del Vallo”. E dice “grazie ai siciliani perché mi hanno regalato, ci hanno regalato, si sono regalati un’emozione, una voglia di cambiamento”, analizzando, i risultati in Sicilia del centrodestra “con la Lega al traino”. Per il leader del Carroccio “è una scelta che solo a parlarne due-tre anni fa sarebbe stato fantascienza. Vuol dire che quello che facciamo al governo piace dal Nord al Sud”.

I risultati delle amministrative in Sicilia

A scrutinio ancora in corso, i dati parziali indicano una battuta d’arresto del M5s nei comuni dove il movimento aveva vinto le ultime amministrative – Bagheria e Gela -, un buon risultato della Lega che però non sfonda nonostante le piazze strapiene che avevano accolto Matteo Salvini. Si profila una vittoria al primo turno solo a Bagheria, in provincia di Palermo, dove Filippo Tripoli (centrosinistra) è sopra la soglia del 40% utile per diventare subito sindaco. Negli altri sei comuni, al voto in Sicilia col maggioritario, si andrà ai ballottaggi.





Leggi tutto





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *