Elezioni europee, Lega: i nomi dei possibili candidati


L’unica certezza è che Matteo Salvini sarà il capolista in tutte le circoscrizioni. Su chi saranno gli altri candidati della Lega alle prossime elezioni europee del 26 maggio, invece, si sa ancora poco. Mentre si attende l’ufficializzazione della rosa dei nomi – il 17 aprile è l’ultimo giorno disponibile per presentare le liste – diverse voci e indiscrezioni si rincorrono (TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SULLE ELEZIONI – I SONDAGGI).

Tra le indiscrezioni il professor Rinaldi e Vincenzo Sofo

Tra i papabili con più probabilità di essere tra i candidati ci sono l’eurodeputato uscente Marco Zanni, da poco diventato responsabile esteri del partito, e il professore euroscettico Antonio Maria Rinaldi che, ospite della trasmissione Agorà, ha confermato l’ipotesi: “Se pensano che io possa essere utile con molto piacere”, ha dichiarato. Si parla poi dell’ex compagna di Roberto Calderoli e presidente della provincia di Cuneo, Gianna Gancia, e dell’ex parlamentare milanese Laura Molteni. E poi c’è l’ipotesi di Vincenzo Sofo, fondatore del think tank “Il Talebano”, oltre che fidanzato di Marion Le Pen.

La probabile riconferma degli eurodeputati uscenti

Potrebbero essere destinati a una riconferma anche gli eurodeputati uscenti, da Angelo Ciocca a Mara Bizzotto, da Giancarlo Scottà a Danilo Lancini e Mario Borghezio. Altri nomi di cui si è parlato sui media sono quelli delle ex Fi Silvia Sardone e Anna Cinzia Bonfrisco e dei big salviniani Alessandro Panza, responsabile organizzativo del Carroccio, e Paolo Borchia, coordinatore federale di “Lega nel Mondo”. Al momento però si tratta solo di indiscrezioni perché nessuna comunicazione ufficiale è arrivata e perciò non si escludono sorprese dell’ultima ora.

Lo slogan elettorale: “Prima l’Italia! Il buonsenso in Europa”

“Il 26 maggio è un’occasione storica per portare il buonsenso e la concretezza della Lega in Europa e cambiare l’Europa delle quattro B: barconi, burocrati, banchieri e buonisti”, ha detto il ministro dell’Interno nonché leader del partito, mostrando il manifesto con lo slogan della campagna elettorale: “Prima l’Italia! Il buonsenso in Europa”.






Leggi tutto





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *