Elezioni europee, Berlusconi torna in Parlamento



Silvio Berlusconi torna a sedere in un seggio da deputato, e lo fa Bruxelles. Il suo partito, Forza Italia, alle elezioni europee si è attestato oltre l’8%, affermandosi come quarta forza a livello nazionale. In queste elezioni, Berlusconi era capolista in tutte le circoscrizioni, tranne che nel Centro, dove correva Tajani (LIVEBLOG – LO SPECIALE – I RISULTATI IN ITALIA E IN EUROPA).

La decadenza da parlamentare italiano

Il presidente di Forza Italia torna quindi, a 82 anni, in Parlamento. Ne era uscito (da quello italiano) nel novembre 2013, quando la Giunta per le immunità del Senato aveva proposto a Palazzo Madama la sua decadenza da senatore per effetto della legge Severino. Proposta poi accolta. Pochi mesi prima – l’1 agosto 2013 – Berlusconi era stato condannato a quattro anni di reclusione per frode fiscale con sentenza passata in giudicato nel processo sulla compravendita dei diritti televisivi Mediaset.

Berlusconi: “Noi indispensabili”

“Non c’è alternativa al centrodestra unito”, è il commento di Berlusconi dopo i risultati delle europee. “Siamo ancora indispensabili, senza Forza Italia il centrodestra perde. Più di questo non si poteva fare, ho dato il massimo”. “L’oggettiva sconfitta dei Cinque Stelle e il risultato della Lega confermano la possibilità e la necessità di costruire un’alternativa di centro-destra”, ha aggiunto Forza Italia in una nota.





Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *